Ultime news

Ammirata: «la nostra salvezza equivale alla promozione in B della Nocerina»

E’ un Gela non tranquillissimo quello che si appresta a vivere gli ultimi centottanta minuti di campionato. I due pareggi consecutivi a reti bianche racimolati contro Barletta e Ternana hanno portato la squadra biancazzurra a quota 37 punti, con un margine di due lunghezze sulla zona play-out e domenica al Presti arriva la capolista Nocerina tutt’altro che intenzionata a mollare la presa dopo aver conquistato la matematica promozione in B due settimane fa.  Il tecnico Gaetano Auteri ha utilizzato contro il Foligno un massiccio turn over, che però non ha influito minimamente sul risultato anzi in goal sono andate proprio le cosiddette seconde linee a dimostrazione che, nonostante un campionato dominato in lungo e in largo, le motivazioni sono ancora forti così come l’obbligo morale di onorare fino in fondo questo torneo. “Conosco bene Gaetano Auteri – conferma l’allenatore gelese Fofò Ammirata – e so che ci tiene affinchè nessuno possa permettersi di  additare la sua squadra di scarso impegno o di accondiscendenza. Lo dimostra già la gara di domenica scorsa contro il Foligno. Non solo hanno onorato l’impegno contro una squadra che aveva bisogno di punti, ma hanno vinto segnando tre reti. Segno che stanno bene e vogliono continuare a fare punti”. La gara contro la Nocerina rappresenta però per il Gela un match-point da non fallire. I tre punti contro i molossi, in concomitanza con un pareggio tra Atletico Roma e Cosenza o Siracusa e Ternana, significherebbero salvezza diretta per i siciliani con una giornata d’anticipo in piena sintonia con i programmi di inizio stagione. Ecco perché Ammirata è già in clima partita e sta catechizzando i suoi giocatori, provando a caricare l’ambiente: “Sul piano della qualità ovviamente la Nocerina ci è superiore – ammette – ma i miei ragazzi hanno dimostrato che con il cuore, l’applicazione tattica, lo spirito di sacrificio possono superare ogni ostacolo. Ci manca l’ultimo tassello per la nostra impresa. Domenica ci si presenta una occasione importantissima. Vogliamo provare a sfruttarla, magari con l’aiuto del nostro pubblico”. Nelle occasioni importanti il “Presti” non si è mai tirato indietro, riuscendo spesso ad essere determinante, lo sa bene la società biancazzurra che in occasione della gara contro la Nocerina ha ridotto sensibilmente i prezzi dei tagliandi d’ingresso (dieci euro in tribuna, tre in curva), ne è consapevole lo stesso Ammirata: “Il mio non vuol essere un semplice appello – conclude – ma un invito a dimostrare che la gente è vicina a questa squadra. Il Gela calcio può conquistare la salvezza con un turno di anticipo. Abbiamo due partite per riuscirci, ma sarebbe bellissimo poter festeggiare domenica pomeriggio. Noi ce la metteremo tutta, ma anche i tifosi devono fare la loro parte. La nostra salvezza equivale alla promozione in serie B della Nocerina“.


Fabrizio Parisi, Il Giornale di Sicilia

Back to top button