Ultime news

Galizia e Petrilli: «Puntiamo a chiudere in bellezza il campionato»

La Nocerina già proiettata verso la trasferta di Gela ha proseguito questo pomeriggio la preparazione. Si prospetta la riconferma dell’undici che ha battuto il Foligno e soprattuto di quei giocatori come Galizia o Servi che hanno collezionato poche presenze nel corso di questa stagione. Auteri, oltretutto, per il delicato match con i Siciliani potrebbe dover rinunciare a qualche pedina importante dato che Negro ha lavorato ancora a parte mentre Ripa e Catania sono alle prese con problemi fisici. All’allenamento odierno non ha preso parte neanche Sardo in permesso per motivi di famiglia ma salvo complicazioni dovrebbe essere abile ed arruolabile per Gela. Solita partitella in famiglia a campo ridotto per Castaldo e compagni suddivisi come sempre in base al colore della casacca, gialli contro rossi in quella che ormai è la classica contrapposizione. Da segnalare la presenza tra le fila dei rossi dell’attaccante Mario Ramaglia, classe ’89 ex Scafatese, Cavese e Viribus Unitis, che rimarrà in prova alla Nocerina per qualche giorno. Nella formazione dei gialli si sono schierati: Chinchio in porta, in difesa Filosa, De Franco e Carrieri; centrocampisti Riccio, De Liguori, De Martino e Bolzan; in attacco Pepe, Galizia e Cavallaro. Per i rossi hanno giocato: Gori portiere, Pomante, Servi e Di Maio trio difensivo; Nigro, Bruno, Marsili e Scalise centrocampisti; in attacco Castaldo, a cui è subentrato proprio Ramaglia, Petrilli e Gherardi. La sfida in famiglia è stata vinta dai gialli per 4-2 grazie alle reti di Galizia, che conferma il suo periodo di forma positivo e si candida per un posto da titolare domenica prossima, Cavallaro, altro in odore di conferma e Pepe autore di una doppietta. Castaldo e Petrilli i marcatori per i rossi. Dalle indicazioni tratte è possibile prevedere la formazione anti Gela: Gori tra i pali; Filosa, De Franco, o Servi, e Carrieri a formare il reparto arretrato; Nigro, De Liguori, De Martino e Bolzan formeranno il centrocampo; Pepe, Galizia e Cavallaro tridente offensivo. Questa sera, intanto, a Sarno sarà disputato un triangolare per festeggiare il 20° anniversario della fondazione del club Intercampania. Si affronteranno le formazioni degli allievi del Napoli, della Roma e proprio dell’Intercampania, ospite d’onore Auteri che sarà premiato per il risultato ottenuto con la Nocerina, a testimoniare il momento di polarità che sta vivendo il tecnico siracusano. A fine allenamento Salvatore Galizia e Nicola Petrilli si sono concessi a microfoni e taccuini. Entrambe hanno puntato l’attenzione sulla voglia della squadra di onorare fino in fondo il torneo nonostante la promozione conquistata con largo anticipo: “E’ una questione di rispetto per squadre come Foligno e lo stesso Gela e per tutte quelle impelagate nella lotta per non retrocedere – esordisce Galizia – l’impegno non è mancato domenica scorsa, a dispetto di qualche diceria di troppo sul nostro conto, e non mancherà da qui alla fine”. “Non capisco francamente cosa ci sia da meravigliarsi – rincara la dose Nicola Petrilli – siamo professionisti seri e trovo sia giusto contribuire al regolare svolgimento del campionato”.  Pensiero unanime anche sulla prossima trasferta di Gela: “campo difficile, ma ce la giocheremo!”.


VIDEO – www.nocerinachannel.it – intervista Galizia e Petrilli

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it (FOTO : Ciro Pisani)

Back to top button