Ultime news

Nocerina, Supercoppa nel mirino

La gara di Gubbio ha evidenziato una Nocerina in buona forma, anche a dispetto di quelli che potevano essere i timori della vigilia, confermati dallo stesso Auteri, in quanto  i rossoneri, nelle ultime settimane, non si erano potuti allenare non con continuità. Il risultato di parità paradossalmente, se pur raggiunto nei minuti di recupero, sta stretto a Castaldo e compagni che hanno fallito numerose opportunità e subito la rete degli Umbri nel loro momento migliore. Il pareggio, tuttavia, permette ai rossoneri di poter affrontare con più tranquillità il retour match, un risultato a reti bianche, infatti, assegnerebbe loro il trofeo. Nocerina, quindi, a caccia della doppietta, dopo la vittoriosa galoppata in campionato, la supercoppa di lega come ciliegina sulla torta di una stagione indimenticabile. Ripresa degli allenamenti anticipata proprio in virtù del fatto che il ritorno si disputerà giovedi in serale con inizio alle 21,15, c’erano da valutare le condizioni di De Franco reduce da una brutta botta rimediata a Gubbio e di Bruno costretto ad uscire perché alle prese con un problema muscolare. Nessun problema per il difensore che si è allenato regolarmente, mentre il centrocampista ha lavorato a parte anche ma dovrebbe essere recuperato in tempo. Assente Amabile hanno lavorato a parte anche Nigro, Cavallaro e Catania, autore di una buona prova a Gubbio, per il riacutizzarsi del malanno che lo ha afflitto nelle ultime settimane. Dopo un intenso lavoro atletico consueta partitella a ranghi contrapposti a campo ridotto con le squadre suddivise in base al colore della casacca, quindi gialli contro rossi. Per i primi si sono schierati: Chinchio tra i pali, mentre in difesa con Di Maio e Filosa ha giocato Cassia che ha disputato una discreta prova, impreziosita dall’assist a Castaldo autore di una rete. A centrocampo Scalise, De Martino, Riccio e Bolzan; in attacco il duo Castaldo-Galizia. Per i rossi, invece, con Gori in porta in difesa il terzetto Carrieri, De Franco e Pomante; centrocampo formato da Sardo; Marsili, De Liguori e Pepe; a Negro e Petrilli il compito di offendere. Reti, spettacolo e soprattutto goliardate da parte dei molossi, alla fine ne è scaturito un pirotecnico 4-4 che ha visto segnare Castaldo e tripletta di Scalise per i gialli, mentre per i rossi hanno marcato Sardo, Pepe, Petrilli e De Liguori. Da segnalare la presenza di un gruppo molto rumoroso di alunni della scuola elementare Marrazzo di Nocera Inferiore, al San Francesco per scopo didattico, che hanno intervistato alcuni calciatori rossoneri. A margine dell’allenamento il tecnico Auteri è ritornato sulla gara di Gubbio: “c’era il rischio che magari alla lunga avremmo pagato il fatto di non esserci allenati nelle ultime settimane con la solita continuità, invece, la squadra ha risposto molto bene”. Un pareggio tutto sommato giusto se si considera l’inatteso vantaggio degli Umbri: “sicuramente il risultato è giusto, noi abbiamo giocato un’ottima gara che stavamo rischiando di perdere”. Un 1-1 che mette al riparo da sorpese per il ritorno: “Dobbiamo giocare comunque con la massima concentrazione, il Gubbio ha dimostrato di essere una buona squadra”. Il portiere Gori che giovedi sera sarà premiato con il “molosso dell’anno – premio Vincenzo Salzano” in quanto è risultato il calciatore della Nocerina più votato dagli utenti del forum di ForzaNocerina.it, si sofferma proprio su quest’aspetto: ” l’ho saputo soltanto adesso e sono molto contento, ricevere attestati di merito fa sempre piacere”. Un commento sul match di Gubbio, naturalmente non poteva non sottolineare la super prestazione del suo collega umbro: “abbiamo giocato una grossa gara, il loro portiere ha parato tutto, alla fine siamo stati bravi a crederci fino all’ultimo e portare a casa un pari”. Si fa riferimento al pareggio che può permettere di giocare con più tranquillità; “assolutamente non dobbiamo commettere l’errore di rilassarci perché il Gubbio ha dimostrato di essere una grossa squadra, capace di ribaltare il risultato”. Anche il bomber Castaldo con un po’ di rammarico evidenzia le numerose occasioni fallite che potevano costare care: “abbiamo fallito molte occasioni, alcune le ho sbagliate io, altre è stato bravo il loro portiere, cercheremo di rifarci al ritorno”. La squadre vuole a tutti i costi vincere la supercoppa: “ci teniamo a vincere questo trofeo non solo per noi ma anche per tutti i nostri tifosi, sarebbe il degno coronamento ad una stagione importante”.

 

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button