Ultime news

Nocerina, il mercato entra nel vivo

Con il ritorno di Gaetano Auteri in città, e annesso rinnovo di contratto fino a giugno 2013, entra nel vivo il mercato della Nocerina. Immediata la riunione tecnica con Ivano Pastore e con il presidente Citarella per fare il punto su riconfermati, comproprietà in essere e acquisti da effettuare. La necessità, espressa a più riprese dal tecnico e condivisa dalla dirigenza, resta quella di partire per il ritiro con un organico completo per larga parte. Tra contratti già in essere e rinnovi formalizzati in questi giorni, la rosa rossonera può contare su praticamente tutti i protagonisti della promozione. I vari Gori, De Franco, Di Maio, Filosa, Nigro, Scalise, Bruno, Marsili (ieri è stato depositato in lega il contratto di acquisto della metà di proprietà del Varese), Bolzan, Catania, Castaldo e Negro, difenderanno il prossimo anno la cadetteria conquistata quasi due mesi fa. In via di definizione anche la questione De Liguori. Il capitano è legato ai rossoneri da un altro anno di contratto e a giorni potrebbero esserci novità positive che gli permetteranno di prendere parte al ritiro di Roccaporena.

Si cercherà una soluzione alternativa per Amabile e probabilmente Cavallaro, che non dovrebbero avere difficoltà a trovare squadra anche in Prima Divisione. Ancora spiragli per la riconferma di Pomante: Pastore, impegnato nella due giorni milanese del 23-24 giugno per la risoluzione delle comproprietà, avrà modo di sondare con il Pescara l’effettiva disponibilità alla rescissione. In sospeso restano Ripa e Petrilli. Il bomber battipagliese è legato ai rossoneri per altri due anni ma la sensazione è che si attenderà la fase più calda del mercato per valutare eventuali offerte, visto il grande mercato di cui gode in terza serie. Sull’ex crotonese, protagonista di un ottimo finale di stagione, la decisione verrà presa nei prossimi giorni. Archiviate le conferme, sono attesi a breve i primi colpi in entrata, con precedenza ai giovani per poi concentrarsi con più calma sugli elementi di categoria. Le necessità dovrebbero essere un portiere, due difensori, un paio di esterni di centrocampo, un centrocampista centrale e tre attaccanti. Tra questi ultimi, da registrare negli ultimi giorni il rinnovato pressing su Antonino Ragusa (procuratore in comune con Catania e Negro), che Pastore ha potuto vedere all’opera domenica nella finale play-off tra Salernitana e Verona. Il Genoa, proprietario del cartellino, vorrebbe monetizzare la cessione in comproprietà del catanese. Oltre ai rossoneri, restano alla finestra Sassuolo, Gubbio e Reggina. Col Genoa si parlerà anche di Doninelli, centrocampista centrale classe 91 che i grifoni hanno appena riscattato dal Cosenza. Sulle sue tracce anche il Livorno. Insigne, così come il centrocampista Maiello, sembra essere stato promesso dal Napoli al Crotone. Più facile arrivare a Camillo Ciano che però non convincerebbe del tutto. A Milano si parlerà anche di Farias con il Chievo e Martinho con il Catania: soprattutto per il secondo probabile la chiusura immediata dell’accordo. Un sondaggio con l’Udinese sarà effettuato per l’ex Salernitana Fabinho, anche se la Reggina sembra favorita. Grazie ai buoni uffici di Mirabelli, osservatore dell’Inter per l’area centro-meridionale, Pastore chiederà ai nerazzurri uno tra Faraoni (terzino destro) e Caldirola (difensore centrale), mentre con la Roma si parlerà di Viviani (centrale di centrocampo) e Frascatore (terzino sinistro). 

Con la promozione della Juve Stabia, si allontana il portiere Colombi, destinato a restare in gialloblu in prestito dall’Atalanta anche nella prossima stagione. Riconfermato Gori, però, non c’è l’assillo di individuare un altro estremo difensore che sarà scelto in una seconda fase di mercato. In difesa si allontana l’uruguaiano del Genoa Polenta. La Reggina negli ultimi giorni ha mosso passi importanti e potrebbe chiudere l’acquisto a breve, superando la concorrenza di Nocerina e Padova, entrambe da tempo sul calciatore. Ancora da approfondire i discorsi riguardanti elementi più esperti: dei tanti nomi circolati in questi giorni praticamente nessuno rientra nei piani rossoneri, sia per budget che per valutazioni tecniche.


Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button