Ultime news

La gabbia di Auteri

Non oltrepassate quella linea. Ai deboli di cuore; non è un film horror. E’ solo l’ordine che mister Auteri ha impartito ai suoi uomini durante la seduta di questo pomeriggio, tutta incentrata su un particolare lavoro tattico. Due squadre in campo, due 3-4-3, una sola regole: per i giocatori di ogni reparto non è stato possibile varcare la soglia delimitata da una serie di cinesini. Difensori, centrocampisti e attaccanti si sono ritrovati “ingabbiati” , in uno spazio calcolato secondo lo schema del mister.

In campo, infatti, ogni giocatore deve sapere dove e come muoversi in maniera precisa. L’esercizio, dunque, ha avuto come obiettivo quello di impartire ad ogni singolo giocatore i movimenti che deve compiere durante le fasi di gioco. L’allenamento è proseguito con un lavoro atletico fatto di allunghi e scatti. A riposo sono rimasti Catania, Radu e Nigro, quest’ultimo fermo a causa in via precauzionale a causa di uno scontro di gioco con Di Maio. Cavallaro e Ripa hanno effettuato il lavoro differenziato programmato a seguito delle terapie alle quali sono sottoposti.

A Roccaporena è arrivato anche Vincenzo De Liguori, il quale subito si è aggregato al gruppo. Il centrocampista ha varcato la soglia dell’hotel nel momento stesso in cui i suoi compagni iniziavano l’allenamento. Il tempo di un veloce saluto e poi subito in campo per cominciare a correre.

 

fonte: www.asgnocerina.it (foto Silvio Cuofano – fotografo ufficiale)

Back to top button