Ultime news

Nocerina: si parte

Un simbolo della Nocerina è già a Roccaporena: si tratta del magazziniere Giovanni Oliva che in giornata ha raggiunto il ritiro umbro per preparare il materiale di cui i calciatori rossoneri avranno bisogno nei prossimi venti giorni. Il resto della truppa partirà domani mattina, alle 8:30, destinazione Umbria: sono ventidue attualmente i componenti del gruppo. Oggi si è unito il difensore classe ’92 Donnarumma, prelevato in prestito dal Napoli; a ritiro in corso si aggregheranno due vecchie conoscenze, Cavallaro e Ripa, e due volti nuovi, Suarino e Farias; per quest’ultimo l’attesa si è prolungata per una questione relativa al passaporto, prontamente risolta: domani il calciatore sarà Verona ed in seguito si unirà ai suoi nuovi compagni.
Consueto lavoro atletico, ancora senza pallone, per il gruppo guidato da Gaetano Auteri: ritmi più elevati rispetto alle prime due giornate ma quello del San Francesco è solo l’antipasto di quella che sarà la grande fatica che attende i ragazzi a Roccaporena. Ed a ritiro in corso Ivano Pastore, presente a bordo campo con il presidente Citarella, proverà a sistemare altri tasselli; il primo potrebbe essere il mediano Carretta, centrocampista classe ’90 di proprietà del Chievo Verona che già da qualche giorno è nel mirino dei molossi. In tema di possibili arrivi al gruppo si unirà anche Tiago, esterno brasiliano in prova; per lui, come per il rumeno Radu, non saranno molte però le speranze di tesseramento. Gli obiettivi principali restano un portiere ed un difensore under; per i calciatori esperti, invece, bisognerà attendere ancora qualche settimana quando, fra mancate iscrizioni e nuovi assetti societari, sarà possibile fare affari più vantaggiosi.
Novità in vista anche per la questione stadio: mancano ancora i tornelli per la tribuna e il settore ospiti; la ditta incaricata di consegnarli ha assicurato che lo farà entro la prossima settimana. Sarà eliminato anche il campetto in erba adiacente alla tribuna spesso utilizzato per gli allenamenti dai molossi: quella zona, infatti, sarà adibita a parcheggio per liberare dalle auto di tesserati e dirigenti lo spiazzale antistante la casa del custode dell’impianto che sarà utilizzata per il deflusso degli spettatori del settore ospiti.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button