Ultime news

Roccaporena: prima partita a campo intero per i molossi

Il campo non viene delimitato dai magazzinieri come nei giorni scorsi, gli uomini di Auteri scendono in campo come se fosse una vero match di campionato. Undici contro dodici e via alla prima partita “regolare” della stagione. Dopo il test fisico, questa mattina Auteri ha diviso i suoi uomini in due squadre per venti minuti di partita a tutto campo. Il modulo è sempre quello: 3-4-3 per cominciare sin da subito a rivangare i meccanismi vincenti della passata stagione.

I rossi: Amabile, Filosa, De Franco, Thiago; Scalise, Pepe, Bruno, Bolzan; Catania, Caturano, Castaldo.

I gialli: Gori, Di Maio, Pomante, Nigro; Donnarumma, Marsili, Giraldi, Radu; Plasmati, Negro, Petrilli, Ramaglia.

In campo i molossi non si risparmiano. In un attimo la fatica accumulata con i “beep” svanisce dinanzi al rotolare della palla, senza limiti di spazio, giocando finalmente a calcio, quello vero. Segna prima Plasmati con un potente tiro da fuori area, poi Ramaglia imbeccato con un assist al bacio sempre dall’attaccante lucano. I rossi si illuminano con le giocate di Castaldo, che dribbla tre suoi compagni prima di arrivare davanti a Gori, ma il portiere non si fa sorprendere dal suo tentativo di pallonetto.

Dopo venti minuti intensi, Auteri decide di ridurre il campo, per non sforzare più del dovuto i suoi uomini. Le casacche cambiano e le squadre vengono stravolte. Il tecnico siciliano prova la coppia Castaldo-Plasmati, che subito mostra cenni d’intesa. Alla tecnica del primo corrisponde la fisicità del secondo. Il secondo round termina con le reti di Negro e Caturano e con gli svariati tentativi di Petrilli di trafiggere Gori, senza successo.


fonte: www.asgnocerina.it (foto Silvio Cuofano – fotografo ufficiale)

Back to top button