Ultime news

Auteri: ”nessuna gara va sottovalutata”

Ancora poche ore, poi si inizierà a far sul serio, al San Francesco arriva il Foggia, in palio in passaggio al terzo turno di Tim Cup, ma soprattutto l’affascinante sfida contro il Genoa al Marassi.

La prima gara vera dopo le amichevoli d’agosto contro  Rappresentatavia Irpina e Agropoli. C’è attesa per vedere all’opera la nuova Nocerina, quella che dovrà affrontare e difendere con le unghie la serie B conquistata appena pochi mesi fa. Paradossi del calcio, il meno preoccupato di tutti però è proprio il tecnico dei rossoneri Gaetano Auteri: “Questa sfida arriva in un momento di preparazione, la forma fisica non sarà al meglio, vale per tutti, ci teniamo a fare bene, tutte le partite contano, anche se gli obiettivi principali sono altri”.

Si riparte dal Foggia. Tanti ricordi ritornano alla mente, dalla matematica promozione in serie B al dopo gara incandescente: ” a me Foggia non rievoca nulla di particolare – continua il tecnico rossonero – quello dello Zaccheria è stato il sigillo di un campionato già messo in cassaforte, adesso inizia una nuova avventura e dobbiamo dimenticare quello che è stato”

Sarà un Foggia profondamente rinnovato, quello che domani affronterà i molossi.

In Puglia si è puntato nuovamente sui giovani, in panca siede l’ex centrocampista dell’Atalanta Valter Bonacina, le pressioni della piazza e le ambizioni della società restano le stesse, tra le due probabilmente è la squadra che ha meno da perdere ” non dobbiamo minimamente pensare di affrontare una squadra di categoria inferiore, le partite si giocano sul campo, lo stato mentale, la tranquillità, lasciano il tempo che trovano, è chiaro che da domani iniziano le partite che contano e la Nocerina deve esserci”.

Pochi dubbi di formazione, non ci sarà Marsili per squalifica, per il resto Auteri potrà disporre di tutti gli effettivi, è  probabile che in campo vada la cosiddetta “vecchia guardia” anche se il tecnico fa melina: ” in queste partite di preparazione sarà data a tutti la possibilità di mettersi in mostra. Così come lo scorso anno, non esistono preconcetti nei confronti di nessuno, quello che conta è il lavoro fatto in settimana. I ragazzi sanno benissimo che le scelte che farò non saranno le definitive. Il gruppo viene prima di tutto il resto”.

 

Lorenzo Orefice; Forza Nocerina.it

Back to top button