Ultime news

Auteri: ”Possiamo fare meglio”

Esordio brillante alla prima ufficiale del nuovo anno per la Nocerina, la stagione è iniziata nel migliore dei modi con il passaggio al turno successivo di Coppa Italia. Ora i rossoneri sono attesi dall’eccitante sfida col Genoa a Marassi. Auteri fa il punto della situazione, c’è naturalmente soddisfazione anche se contenuta: “Possiamo fare meglio – esordisce il tecnico rossonero – sono contento per il risultato e per la qualificazione tuttavia la squadra è mancata in continuità, complice lo stato di forma non ancora perfetto siamo calati alla distanza, nel complesso comunque sono soddisfatto. Non ci dimentichiamo che in campo c’era anche il Foggia, che nel secondo tempo è venuto fuori bene. Siamo sulla buona strada”. Poche battute sul mercato ormai prossimo alla chiusura: “Per il momento siamo apposto così, a poco più di  quindici giorni dall’inizio del campionato sarebbe assurdo pensare il contrario, ma se si dovesse presentare la necessità di integrare la rosa ci faremo trovare pronti” e sul nuovo manto erboso, all’esordio questa sera: “può migliorare, come la mia squadra”. Finale dedicato all’amarcord. Si torna indietro di molti anni, quando l’Auteri calciatore calcava il prato del Marassi: “E’ uno stadio che regala sempre forti emozioni. E’ passato tanto tempo dall’ultima volta, ci ritorno con piacere. Proveremo a fare la nostra gara”. Il mattatore della serata Castaldo è raggiante, autore di una doppienta, suo il primo goal della nuova stagione così com’era stato l’anno scorso all’esordio sempre di Coppa Italia contro il Melfi: “Come prima ufficiale non poteva andare meglio. Il gruppo ormai è collaudato anche se c’è ancora molto da lavorare”. Ottima l’intesa con Farias, autore di una buona prestazione: “Con la sua velocità può creare spazi e mettere la squadra in superiorità numerica, tornerà utile nel corso del campionato così come tutti in questa Nocerina“. Inevitabile che il pensiero vada all’affascinante sfida contro il Genoa: “Un onore giocare in uno stadio prestigioso come il Marassi. Sulla carta partiamo sfavoriti ma non abbiamo nessuna intenzione di fare da comparsa andremo lì a giocarci la nostra gara”. Anche il tecnico foggiano Bonacina ha parole d’elogio nei confrotni della Nocerina:  Ho visto una buona squadra che gioca a memoria, è partita forte e ci ha messo in difficoltà in più di un’occasione,  anche se sul secondo goal siamo stati dei polli”. Migliore il secondo tempo dei pugliesi, complice anche il calo fisico e l’appagamento della Nocerina, ed è proprio da li che i satanelli devono ripartire, a giudizio del tecnico: “Quella di stasera è una sconfitta che deve servire per maturare e per trovare la giusta concentrazione e continuità in vista del campionato che ci attende. Guardo il bicchiere mezzo pieno, certo il cammino è ancora lungo ma il Foggia visto in campo nella seconda frazione mi lascia ben sperare per il futuro”.

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button