Ultime news

Bolzan: ”Occhio al Foggia, avversario temibile che non ha nulla da perdere”

E’ ripresa questo pomeriggio la preparazione della Nocerina che si è ritrovata sul sintetico di Pucciano dopo la prova convincente e i sei goal rifilati ieri sera all’Agropoli. Solito lavoro prima atletico e poi tattico, in vista dell’impegno di TIM Cup che domentica vedrà impegnati i molossi contro il nuovo Foggia di Valter Bonacina.  Assenti Cavallaro, Suarino e Giraldi, si è invece regolarmente allenato Marco Pomante, uscito malconcio dall’amichevole di ieri. Il sogno Genoa, avversario dei molossi in caso di superamento del turno di coppa, è stato l’argomento principale delle interviste pre-allenamento.  E’ toccato a Nitride e Bolzan concedersi a taccuini e microfoni. “Quello di domenica contro il Foggia è il primo vero test attendibile – ci va cauto lo stakanovista della fascia sinistra, l’esperienza gli suggerisce di non sbilanciarsi –  pensiamo prima di tutto a battere i satanelli, che si sono rinnovati tantissimo ma restano comunque un avversario temibile che non ha nulla da perdere e che quindi non va affatto sottovalutato”. La giovane età tradisce invece Nitride: “Certo sfidare il Genoa a casa sua, al “Marassi”, sarebbe il massimo. Il mio obiettivo è quello di  sfruttare il più possibile la grande occasione che mi sta offrendo la Nocerina, spero di riuscire a ritagliarmi qualche spazio e la Coppa Italia potrebbe essere una vetrina importante, anche se fisicamente non sono ancora al top. Sul finire dello scorso campionato ha avuto un problema al retto femorale, poi superato, ora devo solo rientrare in condizione”. Nitride ancora arranca, il gruppo naturalmente non è al 100%:  “Quest’anno – continua Bolzan – il mister ha impostato la preparazione in modo diverso. A Roccaporena e poi successivamente in sede, abbiamo svolto un lavoro massacrante, ma era inevitabile che fosse così. Ci saranno da giocare quarantadue partite e la Nocerina dovrà essere sempre al massimo se vuole colmare il gap con le altre squadre più esperte della categoria. Siamo comunque a buon punto, ancora un mese e saremo al top”. Quello che si sicuro non manca e non è mai mancato a questa Nocerina è la coesione del gruppo, l’arma in più nello scorso torneo:  ” Ho trovato uno spogliatoio compatto – conferma Nitride – che mi ha accolto benissimo  e questo ha facilitato il mio inserimento. Sono convinto che faremo bene, abbiamo tutte le carte in regola per centrare la salvezza”.  Da domani intanto si allenerà con la prima squadra Eddy Mansour, il sedicenne trequartista prelevato dal Sant’Arpino, squadra di Promozione. Di lui si dice un gran bene, tanto da paragonarlo a El Shaarawy, l’egiziano del Milan, che lo scorso anno si è messo in mostra con la maglia del Padova.  Toccherà a Gaetano Auteri valutarlo, ma senza fretta di gridare al nuovo fenomeno, si tratta pur sempre di un sedicenne che con tutta probabiltà verrà aggregato alla formazione Primavera, per consentirgli la giusta maturazione.

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button