Ultime news

Bozzi: «La Nocerina in B per restarci»

Appena sente pronunciare il nome Nocerina si apre ad un sorriso e parla dei molossi con l’entusiasmo di un vero tifoso. Stanislao Bozzi, il bomber rimasto nel cuore di tutti i supporters rossoneri. Lui che ha portato la Nocerina in B tanti anni fa ricorda con piacere i suoi trascorsi a Nocera Inferiore ed è entusiasta di sapere la sua ex squadra nuovamente nella serie cadetta dove, si augura, possa militare a lungo.

 

Bozzi, tra qualche giorno comincia la nuova stagione della Nocerina, inaugurata dalla gara di Coppa Italia col Foggia. I molossi sono attesi da un campionato lungo ed impegnativo. Riusciranno a fare bella figura?

 

“Dopo oltre trent’anni si è ripetuto il miracolo: la Nocerina è di nuovo in B. Inutile dire quanto faccia piacere a me e a qualche amico e collega di quel periodo. Le insidie, in questa stagione che si appresta a cominciare, non mancheranno, ma spero che i calciatori siano in grado di superare eventuali momenti no. L’entusiasmo della piazza, poi, darà una grossa mano”.

 

Lei ha avuto modo di vedere alcune partite dei molossi della passata stagione. A chi attribuisce il merito della vittoria del campionato di Prima Divisione?

 

“Sicuramente ad Auteri. Il mister, a parer mio, è stato l’artefice principale della magnifica cavalcata della Nocerina. Auteri ha dato gioco alla squadra ed è riuscito a far esprimere al meglio i suoi calciatori. Non aveva fenomeni in rosa, ma ha fatto grandi cose coi ragazzi a sua disposizione”.

 

Come valuta l’operato della società, che ha scelto di confermare in squadra i protagonisti dello scorso campionato?

 

“La società si è mossa benissimo ed ha compiuto una scelta che potrebbe rivelarsi vincente. Mi sento di fare l’esempio di Novara e Varese, che l’estate scorsa hanno rinforzato la squadra con pochi buoni elementi ed hanno disputato un campionato straordinario. Il Novara è addirittura finito in serie A”.

 

I tifosi attendono con impazienza la gara di Sassuolo, che segnerà l’inizio della nuova avventura in B della Nocerina. Lanci un messaggio al pubblico rossonero.

 

“Ai sostenitori molossi chiedo di incoraggiare la squadra, come d’altronde hanno sempre fatto. Il primo anno in un campionato nuovo rappresenta un grosso punto interrogativo. E’ un’esperienza diversa, le incognite sono molte, è naturale”.

 

Ma come lei afferma, l’entusiasmo del pubblico ed un organico dai meccanismi ben collaudati potrebbero risultare l’arma vincente di una squadra già forte di suo, vero?

 

“Sicuramente.La Nocerina conserverà la serie B, non ne dubito”.

 


Pasquale Ruotolo, ForzaNocerina.it

Back to top button