Ultime news

LA NOCERINA AL TEMPO DI FACEBOOK. Gianluca: ”Ti amo Gaetano Auteri …”

Stegato da Gaetano Auteri, quella che stiamo per raccontarvi è la storia di Gianluca Tortora, giovane tifoso molosso, protagonista del secondo appuntamento con “La Nocerina al tempo di Facebook” la nuova  rubrica di ForzaNocerina.it che raccoglie le interviste agli amministratori delle pagine più famose e più seguite del social network per eccelenza, andando a scandagliare le origini della passione di chi, anche attraverso i mezzi di comunicazione più moderni, diffonde il tifo per la Nocerina. “Prima di tutto mi presento – esordisce il simpatico tifoso – mi chiamo Gianluca e quest’anno ho compiuto il mio diciottesimo compleanno, guarda caso il 23 Aprile scorso, il giorno della promozione della Nocerina in serie B dopo 33 lunghi anni. Ero presente li a Foggia, è stata una giornata indimenticabile, davvero un bel regalo di compleanno. Seguo la Nocerina assiduamente da ormai cinque anni, e pensare che quando ho iniziato il calcio nemmeno mi piaceva poi così tanto. Fu mio padre a portarmi per la prima volta allo stadio, da allora la Nocerina e il pallone sono diventati la mia ragione di vita”. Perché a Gianluca il calcio non piace solo seguirlo dalle gradinate del San Francesco ma anche “provare” ad insegnarlo: “Si è vero – conferma – sono l’allenatore in seconda dei pulcini dell’Oratorio San Domenico Savio” Il suo modello? Che domanda … Gaetano Auteri naturalmente: “Seguo scrupolosamente la sua tipologia di allenamenti, i suoi schemi tattici, la sua impostazione di gioco, me ne sono innamorato perdutamente … Auteri non è semplicemente un allenatore, Auteri è l’allenatore per eccellenza, uno che non lascia mai nulla al caso: è un tattico, un preparatore è arrivato quest’anno fin’anche a fare il giardiniere, è unico al mondo … è il mio idolo”. Non è assolutamente difficile capire, quindi, a chi è dedicata la pagina fan che Gianluca ha creato su Facebook: “Sono l’amministratore del “Gaetano Auteri Official Fans Club” (clicca qui per accedere), è l’unica pagina dedicata al nostro special one, ho controllato – afferma con un pizzico di orgoglio –  e ci tengo a chiarire che sarà costantemente aggiornata fin quando Auteri resterà in attività, anche se dovesse cambiare squadra. La mia pagina fan – continua Gianluca – è stata creata con lo scopo di mantenere costantemente aggiornati con frasi, dichiarazioni, interviste, foto (anche di vecchia data), gli appassionati di Gaetano Auteri come me. Attualmente contiamo 858 iscritti, un numero destinato a crescere grazie alla costante diffusione di tutto il materiale che raccoglie la pagina tra i miei contatti e l’alleanza stretta con tante altre pagine che si occupano di Nocerina“. Un bell’impegno insomma, anche perché il personaggio Gaetano Auteri è di quelli che o lo ami, come Gianluca, o lo odi: “Le discussioni con i “nemici”, i tifosi di squadre avversari che non sopportano il caratterino del nostro mister, sono quasi all’ordine del giorno, ma più mi impegno a smontare le loro tesi più capisco quant’è grande il nostro allenatore prima come uomo e poi come sportivo”. Gianluca è un fiume in piena, difficile fermarlo, tra una chiacchiera e l’altra scopriamo anche che tra i suoi idoli non c’è solo il mister ma anche il nostro Carmine Apicella: “E’ un grande, non solo fisicamente – sorride – chi se le dimentica le sue radiocronache e le risate che, insieme a Danilo e Tiziana, mi faceva fare con Doppia Seduta. Approfitto dello spazio che mi state offrendo per ringraziare, insieme a lui, anche tutti voi per quello che fate per la Nocerina e per noi tifosi”. Siamo ai saluti, prima di congedarci non può mancare il giudizio di Gianluca sulla Nocerina che tra poco più di un mese si appresta a calcare il prestigioso palcoscenico della serie B, inevitabilmente, e sarebbe stato strano il contrario, si finisce così come avevamo iniziato: “Il valore in più della nostra squadra, sarà sempre uno ed uno solo: Gaetano Auteri! Sono convinto che con i suoi metodi innovativi, la sua tenacia e le sue motivazioni la Nocerina potrà fare molto bene quest’anno. Da tifoso mi accontenterei anche di una salvezza risicata conquistata all’ultima giornata, è pur sempre serie B, ma credo che andremo molto più lontano. Partiamo, rispetto ad altre squadre costruite ex novo, con una rosa che si conosce già a memoria e alla quale sono stati apportati pochi ma importanti innesti e credo che questo possa rappresentare per noi un vantaggio importantissimo. Mi auguro che i momenti bui, quelli delle retrocessioni, della serie D, da oggi in poi siano solo un bruttissimo ricordo, me lo auguro soprattutto per il mio caro nonno Carmine che è costretto a sorbirsi ogni giorno i miei discorsi sulla Nocerina. Lo sento borbottare ogni volta che alzo il telefono per sentire la sua voce, ma sono convinto che sotto sotto, da tifoso di vecchia data qual è, una sbirciatina al televideo o ai giornali per tenersi informato ancora la da”.   

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button