Ultime news

“L’alfabeto della B”: Cittadella e Crotone

Continua il viaggio di ForzaNocerina.it alla scoperta delle squadre che saranno al via del prossimo campionato cadetto.
E’ il turno di Cittadella e Crotone, due squadre ormai radicate in serie B e che come ogni anno punteranno alla salvezza, potendo contare su organici collaudati
.

 

Cittadella:  Reduce dalla salvezza dello scorso campionato ottenuta solo all’ultima giornata, il Cittadella inizia il nuovo campionato nuovamente con l’obiettivo della permanenza in cadetteria.

Il punto fermo del club patavino è rappresentato dalla guida tecnica, ovvero da Claudio Foscarini, allenatore capace ed esperto della categoria.

L’anno scorso si puntava molto sul capocannoniere Piovaccari, passato alla Sampdoria dopo i tanti gol realizzati, con a sostegno una squadra molto compatta e capace di imporre il proprio gioco anche in trasferta.

Quest’anno l’impostazione di squadra sarà verosimilmente la stessa; al momento il cecchino d’attacco va ricercato nei vari Perna, Bellazzini e Di Carmine (prelevato dal Frosinone), ma non si escludono altri innesti nel reparto avanzato durante le fasi finali del mercato (circola il nome di Bucchi, che pure qualche settimana fa aveva manifestato l’intenzione di abbandonare la carriera agonistica).

Tra i pali si punta su Alex Cordaz, prelevato dal Lugano e con esperienze a Treviso, Pizzighettone e Acireale.

 

Crotone: Dopo l’ottimo campionato disputato, il Crotone ha come obiettivo quello di confermare quanto di buono dimostrato nello scorso torneo.

Il primo passo importante è stato la riconferma del trainer Leonardo Menichini che, dopo l’altalena di esoneri e richiami dell’anno passato, ha ottenuto la fiducia della società.

Grave perdita all’interno dell’impianto di gioco dei calabresi è stata la cessione al Padova del fantasista goleador Aniello Cutolo, mitigata solo parzialmente dalle conferme di Djuric e dell’esperto Ginestra, oltre l’acquisizione dal Napoli del promettente Camillo Ciano.

Il resto è affidato alla grossa esperienza di elementi quali Belec, Viviani, Galardo e Russotto oltre alla carica passionale del pubblico dello Scida, vera arma in più del rossoblu.

 

Ciro Eboli, ForzaNocerina.it

Back to top button