Ultime news

Pastore: ”Sono soddisfatto del lavoro svolto finora”

Alla vigilia della ripresa degli allenamenti in sede, dopo i tre giorni di riposo post-ritiro concessi da Auteri, il ds rossonero Ivano Pastore ha fatto il punto della situazione del mercato della Nocerina, sembrando anche piuttosto ottimista circa l’evolversi della querelle Plasmati.

 

Direttore, facciamo prima di tutto un bilancio, è soddisfatto del lavoro svolto fino ad ora?

 

“Molto, la priorità era confermare la maggior parte della rosa dell’anno scorso e ci siamo riusciti. Poi la nostra attenzione si è spostata sugli under e credo che gente come Caturano, Farias, Alcibiade, Donnarumma e Nitride, che si aggregherà domani, daranno sicuramente un grosso contributo”.

 

Cosa manca a questa Nocerina?

 

“Occorrono ancora un paio di giocatori d’esperienza per la categoria, ma non abbiamo particolare fretta, il tempo fortunatamente gioca a nostro favore. Numericamente manca un laterale destro che possa giocarsi il posto con Scalise, considerato che la serie B è un campionato lunghissimo, con 42 partite e turni infrasettimanali, servono necessariamente due calciatori per ruolo. Provvederemo nei prossimi giorni”.

 

Aggiornamenti sulla questione Plasmati?

 

“Con Plasmati c’è una sorta di accordo raggiunto a Roccaporena. Noi abbiamo fatto la nostra offerta, il ragazzo sembrava ben disposto anche perchè si è inserito fin da subito nel gruppo. La trattativa dovrebbe chiudersi in queste ore, al massimo domani. In ogni caso se alla ripresa degli allenamenti Plasmati sarà presente allora vorrà dire che è a tutti gli effetti un calciatore della Nocerina, in caso contrario di sicuro non ci faremo trovare spiazzati e troveremo un sostituto all’altezza”.

 

Sul fronte cessioni, quale sarà il destino di Ripa e Cavallaro?

 

“Ripa ha trascorso sei mesi non brillantissimi, ma continuiamo a credere in lui, tant’è vero che abbiamo ricevuto una richiesta dell’Avvellino che stiamo valutando insieme al calciatore del quale in ogni caso vogliamo mantenere il controlllo. Se andrà via sarà in prestito o al massimo in comproprietà. Per quanto riguarda Cavallaro, non sono pervenute richieste quindi per ora resta a tutti gli effetti un calciatore della Nocerina“.


Secondo lei quali sono le squadre che si sono rinforzate di più sul mercato?

 

“Sicuramente il Padova ha concluso operazioni importanti, poi ci sono Brescia, Sampdoria; Torino e Bari che partono già da una base importante. In ogni caso sarà un campionato interessantissimo e spero che la Nocerina possa essere tra le sorprese”.


Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button