Ultime news

Ancora a parte Del Prete, out Plasmati

Anche questo pomeriggio le urla di Gaetano Auteri hanno messo a dura prova i timpani dei calciatori e dei circa 100 tifosi che hanno assistito all’allenamento sul sintetico di Pucciano. Seduta prettamente dedicata al lavoro tattico quella odierna. Il tecnico di Floridia ha fatto ripetere fino allo sfinimento i movimenti con palla e senza palla del suo 3-4-3, ad ogni errore puntuale la lavata di testa. Contro Ascoli e Bari le disattenzioni sono costare care, arriva il Toro, le difficoltà aumentano e il tecnico rossonero sa che non può essere tralasciato nemmeno il più insignificante dei particolari se si vuole portare via punti alla corazzata di Ventura. Si è andato avanti così per circa un’ora, con il gruppo diviso in tre squadre: in casacca bianca Alcibiade, Nigro, Di Maio Pomante, Filosa, Pepe e Nitride; in casacca arancione Sacilotto, Caturano, De Liguori,  Donnarumma, Ramaglia, Petrilli e Farias; in casacca gialla Bruno, Bolzan, Castaldo, Catania, Negro, Marsili e Scalise. Tocchi di prima, circolazione veloce del pallone, tagli in verticale e pressing asfissiante e il fischietto del tecnico a dettare i ritmi. Ha lavorato a parte Del Prete, che nella migliore delle ipotesi dovrebbe sedere in panchina contro il Toro, ancora assente Plasmati. L’infortunio rimediato a Bari dall’ex attaccante del Catania sembrerebbe essere più grave di quanto preventivato a caldo. La risonanza magnetica ha, infatti, decretato almeno un paio di settimane di stop.

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button