Ultime news

Auteri: ”sconfitta immeritata”

NOCERA INFERIORE. C’è grande delusione in casa rossonera per la sconfitta maturata contro l’Ascoli; una delusione sintetizzata dalle parole del tecnico Gaetano Auteri che al termine della gara si esprime così a microfoni e taccuni: “non meritavamo di perdere,” precisa l’allenatore rossonero, “l’Ascoli ha sfruttato un episodio favorevole ma la sconfitta non ci sta; non è stata la migliore Nocerina, potevamo fare meglio, ma avremmo meritato di più dal punto di vista del risultato.” Sicuramente sulla gara hanno inciso gli infortuni di De Franco e Pomante: “le sostituzioni ci hanno condizionato abbastanza” conferma Auteri, “con i cambi non è facile farsi capire, nel primo tempo non siamo stati ordinati ed alcuni calciatori non hanno recepito le mie direttive; tra il primo e il secondo tempo abbiamo ripristinato l’ordine tattico e ci siamo messi meglio in campo.” Glaciale il commento sulla direzione di gara: “preferisco non commentare l’operato dell’arbitro;” queste le uniche parole di Auteri.
Con garbo ma con convinzione parla della direzione arbitrale il presidente Giovanni Citarella: “visti gli episodi credo che il risultato sia assolutamente ingiusto,” dichiara il presidente rossonero, “il secondo tempo è stato ottimo; per compensare il divario tecnico nei riguardi degli avversari dobbiamo buttare il cuore oltre l’ostacolo e l’abbiamo fatto, ma ci è andata male.” Di certo il signor Merchiori di Ferrara ha inciso sul match: “spero che in futuro ci sia una sorta di compensazione con qualche episodio favorevole,” prosegue Citarella, “di certo non abbiamo avuto fortuna, nel secondo tempo non ricordo un tiro in porta dell’Ascoli.” Nota negativa i petardi esplosi in curva: “in settimana prenderò dei provvedimenti nei confronti di chi danneggia, con il lancio di petardi, la società”.
La parola passa poi a Di Maio: “oggi si può rimproverare poco alla Nocerina,” spiega il difensore rossonero, “tralasciando i primi minuti abbiamo sempre comandato il gioco; abbiamo preso gol su una ripartenza ma ci abbiamo messo cuore e siamo stati un po’ sfortunati.” Parere simile per Del Prete: “è stata una partita sfortunata,” dichiara l’esterno al debutto in rossonero, “tanti episodi ci hanno condizionati; dobbiamo rimboccarci le maniche e guardare avanti: nella ripresa quando abbiamo ritrovato il giusto assetto tattico abbiamo messo in difficoltà l’Ascoli.”
Tutt’altro clima in casa marchigiana; il tecnico Castori è euforico: “il nostro campionato comincia adesso,” ha dichiarato il tecnico marchigiani, “abbiamo azzerato la penalizzazione in quattro giornate grazie alla forza di questo gruppo che lavora insieme dalla passata stagione.” Sulle scelte tattiche il tecnico ascolano ha commentato: “ad inizio gara ho voluto dare consistenza al centrocampo con l’inserimento di Gazzola sulla corsia destra; siamo stati più omogenei e siamo stati bravi a sfruttare l’occasione giusta per fare gol: nella ripresa abbiamo contenuto bene la Nocerina che non è solo una matricola con grande entusiasmo ma una squadra che gioca bene al calcio.” Nella ripresa, comunque, l’Ascoli ha sofferto: “abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna,” ammette Castori, “siamo calati dal punto di vista fisico ma la squadra è riuscita a mantenere il risultato.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button