Ultime news

Citarella fuorioso: “stanno rovinando l’immagine della Nocerina”

C’è grande amarezza nelle parole del presidente Giovanni Citarella, un’amarezza dettata dall’ennesima multa subita per il comportamento dei tifosi in quel di Bari; l’ammenda di ottomila euro non è andata giù al massimo dirigente rossonero non solo per l’impatto economico quanto, soprattutto, per il danno di immagine arrecato alla Nocerina: “non è possibile che si ripetano episodi del genere in ogni partita,” ha dichiarato il presidente raggiunto telefonicamente in mattinata, “non è un problema solamente di ammende; queste continue sanzioni stanno arrecando un danno d’immagine alla nostra società ed all’intera tifoseria: una tifoseria che nella passata stagione si era distinta per il suo calore e la sua passione e che per colpa di pochi incivili è ormai finita nel mirino dell’osservatorio, demolendo quanto di buono si era costruito, con grande fatica, in Lega Pro.”
Insomma il danno economico passa in secondo piano, almeno per il momento: “il problema, almeno per ora, non è solo quello economico,” conferma Citarella, “abbiamo anche rinunciato a far ricorso perché sarebbe denaro sprecato ma il problema dei costi potrà diventare più grave in seguito perché, nel caso questi comportamenti siano ripetuti nelle prossime partite, le multe saliranno ed andranno sicuramente a pesare sul bilancio e ci potrebbero essere divieti e restrizioni, che potrebbero portare disagi per la parte sana della tifoseria oltre che mancati introiti.” Un vero peccato, considerando comunque il grande calore e la grande passione della parte sana della tifoseria molossa: “anche nell’ultimo turno siamo stati la squadra che ha portato più tifosi in trasferta,” prosegue Citarella, “siamo fieri di questi numeri importanti ma per colpa di pochi sconsiderati stiamo rovinando la nostra immagine e siamo ormai nel mirino; a parziale discolpa posso dire di non aver ben capito la multa per cori razzisti, dal momento che non mi è sembrato di sentirne dalla tribuna.”
Il presidente chiude con un accorato appello ai tifosi: “spero che questi comportamenti non si ripetano più,” sottolinea Citarella, “vorrei che la gente capisse che così fa solamente il male della Nocerina; spero che contro il Torino tutto fili liscio ma non escludo l’ipotesi di un incontro coi gruppi organizzati della curva per discutere questa incresciosa situazione.” Una speranza, quella del presidente, condivisa dall’intero ambiente rossonero: d’altronde sarebbe davvero un peccato infangare una stagione storica per colpa dello sconsiderato comportamento di qualche “inceppato” dal botto facile.


Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button