Ultime news

Di Maio e De Liguori padroni del San Nicola

Uno in difesa, l’altro a centrocampo: Di Maio e De Liguori le due certezze su cui non sbagli mai, le colonne che sorreggono un architrave difficile da gestire in alcune situazioni di gioco. I due punti nevralgici del 3-4-3, difesa e attacco, comandati dal gigante dagli occhi blu e dal capitano mastino. Non c’è stata storia a Bari, i numeri parlano chiaro. Le ventitrè palle recuperate dal difensore durante la partita gli varrebbero l’appellativo di “Salvatore della Patria” se fossimo in guerra, ma dato che dalla battaglia del San Nicola non sono usciti nè vincitori nè vinti, il punto conquistato dai molossi  passa anche dai suoi interventi, sempre precisi, sempre puntuali. Che dire poi di De Liguori.  I quarantanove passaggi riusciti sono una cifra da capogiro per la mediana del Bari. Pensare che il primo galletto a comparire in questa classifica è De Falco con trentatrè assist per i suoi compagni. Il piccolo centrocmpista rossonero che giganteggia contro Donati e Bogliacino, facendo giardino di casa sua l’erba del centrocampo.

Ha ragione Auteri quando parla di un punto che sta stretto. Il 79% delle azioni della sua squadra sono state giocate tra centrocampo e attacco. Basta confrontare le due difese. La Nocerina ha stazionato in difesa per il 21% delle azioni totali, mentre il Bari per il 36%.


fonte: www.asgnocerina.it

Back to top button