Ultime news

L’Ascoli verso Nocera, Castori: «Sarà una battaglia vera»

ASCOLI. «Le difficoltà servono a temprare il carattere. Noi non ci piangiamo mai addosso, faremo di necessità virtù». Così mister Castori commenta la situazione della sua squadra dopo la partita col Vicenza.

Fuori Sbaffo per almeno tre settimane, via Parfait con la nazionale camerunense, Beretta convocato con l’under e Ciofani col setto nasale rotto. Almeno una consolazione arriva da Andelkovic: oggi lo sloveno si è allenato a parte, per sabato contro la Nocerina dovrebbe esserci.
«Le assenze di Sbaffo e Parfait sono molto pesanti, perdiamo due pedine fondamentali soprattutto per quanto riguarda il ritmo e la qualità – spiega l’allenatore bianconero – Erano i due giocatori più in forma di tutti, mi spiace».
Sabato contro la Nocerina allo stadio San Francesco farà caldo. «Sarà una battaglia vera. Servirà il giusto temperamento. I rossoneri sono una buona squadra, non mi sorprende la loro vittoria a Livorno, hanno l’entusiasmo della matricola e si esprimono al massimo». Sono queste le gare che però piacciono al mister bianconero: «Troveremo l’ambiente che ci darà la giusta adrenalina, ma sono queste le partite che danno una motivazione in più».
Pochi tifosi nell’ultima gara col Vicenza. Il mister la vede così. «Non mi piace chiedere. Ho sempre pensato che debba essere la squadra capace ad accattivarsi le simpatie del pubblico. Da parte mia non posso rimproverarmi nulla: è quasi un anno che sto qui, il mio Ascoli si è comportato sempre con dignità».

 

Marco Vannozzi, www.picusonline.it

Back to top button