Ultime news

Livorno-Nocerina nel ricordo dei cinque tifosi morti nel 1982

Era la Nocerina di Orsini, quella vincente, quella che nel 1982 sfiorò la promozione in serie B, persa con la retrocessione di due anni prima. C’era entusiasmo per la lotta  infinita contro il Campobasso, che portò le due squadre a tallonarsi fino all’ultima giornata per un posto in cadetteria. Livorno, 9 maggio 1982, stadio “Armando Picchi”, terz’ultima giornata: bisognava vincere per conservare il secondo posto in classifica. Il risultato dopo il triplice fischio non fu quello che tutti i nocerini sbarcati in Toscana si aspettavano. Finì uno a uno. Il viaggio di ritorno per i tifosi rossoneri fu intriso di rabbia e ansia. Le stesse emozioni che provarono Gennaro Corvino, Giuseppe Salvati, Vincenzo Settembre, Antonio Vaccaro e Matteo Fiorillo. Giovanissimi. Andarono a Livorno per esultare, non ritornarono più a casa. La macchina su cui viaggiavano esplose a causa di un malfunzionamento dell’impianto a gas. Alla notizia del tragico evento, tutta la Nocerina si strinse intorno alle famiglie delle vittime partecipando ai funerali. Quella parte finale di stagione si concluse con la promessa dei calciatori di conquistare la B per loro, ma la storia non finì così. I fatti di Ponticelli e della vittoria a tavolino del Campobasso a Casarano impedirono ai molossi di mantenere quell’impegno. Ora di nuovo Livorno, ma questa volta è serie B, la categoria che quei cinque tifosi sognavano e che, purtroppo, non hanno mai più visto.


fonte: www.asgnocerina.it

Back to top button