Ultime news

Nocerina: si ferma Negro, differenziato per Bruno

NOCERA INFERIORE. La Nocerina ha ripreso questo pomeriggio gli allenamenti in preparazione alla gara casalinga con l’Ascoli. Prima dell’inizio della seduta chiacchierata dai toni molto accesi tra Gaetano Auteri e i titolari della ditta De Prisco, che si occupa della manutenzione del manto erboso del San Francesco. Il malfunzionamento di un irrigatore ha finito per rovinare ancora di più il già compromesso prato dell’impianto, mandando su tutte le furie l’allenatore di Floridia. Solo l’intervento tempestivo di Giovanni e Christian Citarella ha evitato che la situazione degenerasse, salvo poi far sentire le proprie ragioni ai De Prisco. Non è possibile, infatti, che a poche settimane dalla sua completa rizzollatura, costata un’occhio della testa alla stessa società, il manto erboso versi in queste condizioni.

Smaltita la rabbia il tecnico ha dato il via all’allenamento. I rossoneri sono reduci dalla brillante, quanto inattesa, affermazione di Livorno che ha ridato nuovo slancio ai programmi salvezza. Tre incontri di campionato per i molossi in crescendo: decisamente male a Sassuolo ma mai sconfitta fu così salutare, dato che ha fatto capire quelle che sono le insidie e le difficoltà di un campionato estenuante come quello cadetto, benino anche se con qualche errore di troppo e brividi finali contro il Brescia, decisamente bene al Picchi, specie nelle ripresa dove si è vista un’ottima organizzazione di gioco e tanto pressing, gli ingredienti giusti per puntare alla salvezza. Note positive dal reparto offensivo, con la perla di domenica scorsa Castaldo ha siglato la sua seconda rete in tre matchs. Di ottima fattura, soprattutto per l’azione, anche il goal di Farias, il talentuoso Brasiliano è giunto a Nocera con grosse aspettative, anche da lui ci si attende un grosso contributo per la salvezza. L’obiettivo ora è rimanere con i pedi ben ancorati per terra, giusto non abbattersi dopo l’inopinata sconfitta di Sassuolo, giusto non esaltarsi dopo la vittoria con i Labronici. Sabato la Nocerina affronterà l’Ascoli, una formazione che partita con l’handicap di -7 e avendone recuperati quattro, non vorrà certamente perdere ulteriore terreno. Dall’allenamento odierno arrivano, però, note dolenti, l’attaccante Negro è stato costretto ad uscire per una botta alla caviglia destra, per precauzione gli è stata praticata una fasciatura, tuttavia l’infortunio sembra meno grave del previsto, comunque la situazione sarà valutata meglio nei prossimi giorni. Il tutto è avvenuto sotto gli occhi attenti di una troupe di Rete 7, televisione di Torino, giunta al San Francesco dalla città della Mole per realizzare un servizio esclusivo sul cannoniere rossonero, cresciuto nelle giovanili del Toro e poi scaricato dal club granata. Il servizio sará trasmesso lunedì 19 settembre, nel corso della trasmissione Fischio D’Inizio ideata e condotta da Hervè Bricca. Auteri ha lavorato prima sul piano atletico e poi sulla tattica, solita partitella a ranghi contrapposti divisi dalle consuete casacche gialle, composte da: Gori, Nigro, Pomante, Alcibiade; Caturano, Bolzan, Negro, fino a quando è stato in campo; Castaldo, Petrilli e Marsili. Casacche rosse, invece, formate da Russo, Pomante, Filosa e Di Maio; Donnarumma, De Liguori, Del Prete; Farias, Plasmati e Catania, con Pepe a fare da jolly. Bruno ha lavorato a parte a scopo recauzionale, lo stesso Nitride, mentre ancora fermo ai box Suarino.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it ( Foto: Ciro Pisani)

Back to top button