Ultime news

Padova, Brescia e Torino all’assalto del Sassuolo

L’1-1 tra Vicenza e Livorno ha dato ieri sera il via alle danze della sesta giornata del campionato di serie bwin. I veneti di un Baldini sempre più a rischio esonero non sono andati oltre un fortunoso pareggio strappato al Livorno che può recriminare per un gol annullato a Barone apparso regolare. I labronici, al terzo risultato utile di fila dopo la sconfitta contro la Nocerina, dall’alto dei 10 punti conquistati finora possono guardare con fiducia alle gare in programma oggi. La capolista Sassuolo, che sarà costretta a convivere con l’assenza del centrocampista Troiano per 4 mesi, ospita il Bari di Torrente, già sulla graticola dopo i primi risultati non proprio all’altezza delle aspettative di una piazza sempre particolarmente esigente. Ad attendere un passo falso dei neroverdi anche le seconde Padova, Brescia e Torino. Gli uomini di Dal Canto, finora imbattuti e sempre vittoriosi in casa, ricevono la visita del Modena. La forma sta migliorando negli ultimi tempi così come i meccanismi di una squadra composta da calciatori in grado di fare la differenza in categoria. Occhio però ad un Modena che, orfano di Di Gennaro, non vive un periodo facile così come il suo tecnico Bergodi. Ostico anche l’impegno del Brescia che attende al Rigamonti, dove ha sempre vinto finora, il Cittadella di Foscarini. In settimana c’è stata la rescissione del contratto per il difensore Martinez che non va ad alterare un potenziale tecnico a disposizione di Scienza di assoluto livello. Veneti reduci dalla bella vittoria sul Vicenza ma dal rendimento esterno finora deficitario. Trasferta a Nocera invece per il Torino. Ventura potrebbe concedere un turno di riposo a Bianchi e Di Cesare. Probabile impiego dal primo minuto per Glik e Surraco. Nocerina che recupera Pomante, in ballottaggio con Nigro per un posto in difesa. Promette spettacolo ed emozioni Albinoleffe-Sampdoria. I bergamaschi creano molto ad ogni gara ma concedono anche tanto all’avversario di turno. Pronta ad approfittarne una Sampdoria delusa dal pareggio interno con il Grosseto, cui però la carta ed i numeri riconoscono uno dei migliori attacchi del torneo. Atzori darà spazio dal primo minuto a Maccarone, visto l’infortunio di Pozzi mentre Fortunato si affida all’ottimo Cocco degli ultimi tempi. Appaiato ai doriani in classifica c’è il Pescara di Zeman che scende a Castellammare di Stabia per la seconda trasferta di fila dopo la bruciante sconfitta di Reggio Calabria. Gli abruzzesi, già miglior attacco e seconda peggiore difesa del campionato come nella migliore tradizione del tecnico boemo, puntano ancora una volta molto sul bomber Immobile contro una squadra alla ricerca della prima vittoria stagionale. Braglia, che ha annunciato prematuramente il suo addio a fine stagione, deve rinunciare a Mbakogu e lancia Sau dal primo minuto. Interessante anche la gara in programma a Grosseto tra i padroni di casa, reduci dall’ottimo pareggio di Genova, ed il Crotone forte di una tradizione particolarmente favorevole in Maremma negli ultimi anni. Ugolotti non recupera Consonni ma ritrova Zanetti in mediana. Menichini dopo la vittoria contro l’Empoli sente la sua panchina più salda, ma i problemi dei rossoblu sembrano ancora intatti. Seconda possibilità interna per l’Ascoli di Castori che, dopo la sconfitta col Sassuolo, cerca punti importanti contro un Verona finora senza mezze misure in trasferta (una vittoria ed una sconfitta lontano dal Bentegodi). Gara da ex per Papa Waigo, così come per il tecnico ospite Mandorlini, calciatore bianconero negli anni 80. Chiude il quadro del pomeriggio Gubbio-Varese, con gli umbri rinfrancati dal pareggio di Modena ed alla ricerca della prima affermazione piena stagionale. Biancorossi con Terlizzi recuperato al centro della difesa ed alla ricerca di continuità dopo la vittoria di sabato scorso sull’Albinoleffe. Il posticipo di lunedì sera è tra Empoli e Reggina: i toscani, nonostante l’ottima forma del figliol prodigo Tavano, restano in crisi nera e sono reduci da quattro sconfitte di fila. Occasione da cogliere al volo per la truppa di Breda che con la terza vittoria consecutiva si lancerebbe verso la vetta della classifica.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button