Ultime news

A Cittadella per muovere la classifica

Sei partite per i molossi, tre sconfitte, due pareggi, una vittoria e tanti complimenti. La gara col Cittadella è uno snodo cruciale per l’inizio di campionato della Nocerina di Gaetano Auteri. Nonostante gli spifferi di qualche giornale poco addentro alla realtà Nocerina, il tecnico di Floridia è ben saldo sulla panchina rossonera. La gara del Tombolato verrà affrontata con una formazione che presenta qualche assenza di rilievo. Negro ne avrà per qualche settimana, De Franco e Plasmati non sono ancora pronti per rientrare, e la lista di quelli che hanno qualche acciacco occupa più spazio di quello che si vorrebbe.

E’ una situazione limite, certamente, ma l’organico mostra qualche lacuna che andrà sicuramente colmata al momento opportuno. I rientri di Cavallaro e Petrilli aggiungono possibilità nella mente di Auteri ma sono un rattoppo momentaneo. Il Cittadella ha raccolto fin qui tre sconfitte, come la Nocerina, ma ha messo a frutto i turni casalinghi centrando due vittorie cui si va a sommare il pareggio ottenuto in trasferta sul campo del Torino.

La Nocerina per fare risultato in Veneto dovrà scrollarsi di dosso timori e sfortune che l’hanno attanagliata nella gara col Torino ed evitare errori in fase difensiva. Gli attaccanti del Cittadella non sono calciatori di nome, ma sono molto efficaci. Se si facesse un sondaggio sulle squadre che sono l’emblema del calcio di Serie B, probabilmente il Cittadella sarebbe ai primi posti.

I molossi hanno mostrato gioco e carattere, è arrivato il momento di tradurli in punti per allontanare i bassifondi della classifica e i primi mugugni di una parte della piazza.


Fabio Pagano, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button