Ultime news

Auteri: ”ci salveremo”

C’è grande delusione nell’ambiente rossonero dopo la terza sconfitta interna consecutiva; una delusione che traspare anche dalle parole del tecnico Gaetano Auteri che, al termine del match, spiega così la prestazione dei suoi: “la Juve Stabia ha vinto sfruttando i nostri errori,” precisa il tecnico rossonero, “la partita è tutta qua: se sbagli sei sempre a rincorrere e noi abbiamo preso tre gol con la difesa schierata che in questa categoria si possono concedere a nessuno.” Nel secondo tempo la formazione rossonera è apparsa in netto calo: “abbiamo qualche calciatore che non è al massimo in diversi ruoli,” prosegue l’allenatore di Floridia, “la mancanza di lucidità ha portato ad un calo fisico nel secondo tempo; non dobbiamo dimenticare che stasera avevamo fuori dei calciatori importanti, come ci capita da un po’ di tempo.” Ma Auteri resta fiducioso nelle possibilità di centrare l’obiettivo salvezza: “dobbiamo salvarci e sicuramente lo faremo,” rassicura il mister, “mi dispiace per i tifosi ma anche stasera la prestazione non è stata negativa; il campionato è lungo ma dobbiamo commettere meno errori.” Scartata a priori, invece, l’ipotesi di sondare il mercato degli svincolati per rinforzare la squadra: “se dopo una partita persa pensiamo di prendere calciatori fermi da tre mesi non otteniamo nulla,” conclude Auteri, “ci vorrebbero tre mesi per farli tornare in forma ma noi non abbiamo questo tempo; dobbiamo affidarci alle nostre qualità e mantenere gli impegni con società e tifosi.”
Entusiasta il tecnico della Juve Stabia Braglia, che elogia comunque l’atteggiamento in campo delle due squadre: “siamo due squadre dalla mentalità simile,” precisa il tecnico stabiese in sala stampa, “scendiamo in campo in ogni partita per giocarcela ed a noi in questo periodo ci sta girando per il verso giusto perché riusciamo ad unire i risultati al bel gioco.” Il tecnico gialloblu non può che elogiare il suo gruppo: “i ragazzi giocano col cuore,” prosegue Braglia, “stiamo giocando da squadra; prima dimostravamo solo di non essere inferiori agli avversari ma ora stanno arrivando anche i giusti risultati per questo gruppo.” La sfida è stata palpitante anche se qualche facinoroso ha provato a rovinarla: “gli incidenti fuori allo stadio sono l’unica nota stonata di una serata calcisticamente meravigliosa,” conclude Braglia, “Nocera e Castellammare hanno dato una bella immagine dal rettangolo verde e siamo felici di questo successo.”
Delusione anche per Di Maio, nonostante il terzo gol in campionato realizzato: “sono enormemente dispiaciuto per la sconfitta,” spiega il difensore rossonero, “la gente teneva tanto a questa partita ma ci è girata male; il nostro obiettivo, comunque, è quello di salvarci e per farlo dovremo evitare di commettere troppi errori.” Il centrale rossonero analizza così la sfida: “la gara è stata compromessa dalla rete del raddoppio della Juve Stabia,” prosegue Di Maio, “abbiamo presso gol nel nostro momento migliore, a causa di un nostro errore: sarà importante limare queste incertezze in futuro.” Sugli errori torna anche il centrocampista Bruno: “stiamo commettendo troppi errori, errori che non sono dei singoli ma di squadra,” spiega il centrocampista rossonero, “in settimana lavoriamo per essere precisi e perfetti ma per ora non basta ad evitare queste sciocchezze che ci costano caro.” Resta la delusione per il mancato successo: “volevamo trovare il primo successo casalingo ma non ci siamo riusciti,” precisa il centrocampista rossonero, “ma non parlerei di crisi; dobbiamo concentrarci già sulla prossima sfida contro il Gubbio.”
A chiudere le interviste due protagonisti gialloblu; in rete è andato Zito, che già con la maglia del Benevento aveva messo in difficoltà i molossi nella passata stagione: “siamo stati bravi a preparare la partita ed a mettere in pratica quello che ci ha chiesto il mister,” spiega l’esterno sinistro, “abbiamo puntato a bloccare i nostri avversari sugli esterni e ci è andata bene; ora dobbiamo pensare all’Ascoli.” Altro eroe di giornate è il lituano Danilevicius: “siamo stati belli e molto compatti in difesa,” spiega l’attaccante ex Livorno, “le nostre ripartenze sono state devastanti; nell’ultimo periodo siamo cresciuti come condizione fisica e dopo la sfida contro il Pescara è scattato qualcosa nel gruppo; non dobbiamo mollare, però, perché mancano ancora tanti punti per centrare la salvezza.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button