Ultime news

Auteri: ”l’insofferenza dei tifosi non ci aiuta”

Parte dalla rete subita in avvio di ripresa l’analisi di Gaetano Auteri, che al termine della sfida contro il Modena sceglie il gol di Stanco come momento chiave del match: “abbiamo perso una palla che si poteva gestire meglio a centrocampo e ci è costata cara,” spiega in sala stampa l’allenatore rossonero, “dietro non siamo messi bene in questo periodo anche se oggi i tre difensori non hanno fatto male ma il gol del pareggio ci ha un po’ impoverito.” Di certo la Nocerina non ha disputato la migliore partita della gestione Auteri: “non è stata una bella partita,” ammette il tecnico di Floridia, “abbiamo provato a giocare come al solito ma ci siamo riusciti solo parzialmente; il Modena si è limitato a difendere ed il peso della gara è stata tutto su di noi: i nostri avversari non avevano mai tirato in porta prima di trovare il pareggio.” Nel secondo tempo la Nocerina ha provato a cambiare, passando ad una sorta di 4-2-4 per trovare il primo successo casalingo: “ci siamo un po’ snaturati,” prosegue il tecnico rossonero, “abbiamo fatto un po’ di confusione: ho provato a cambiare modo di attaccare gli avversari ma gli effetti sono stati negativi; anche il vento ci ha penalizzati molto perché era difficile creare trame di gioco.” Ma quello che non è andato giù ad Auteri è qualche mugugno di troppo piovuto dalle tribune, soprattutto nei confronti di determinati calciatori: “voglio sottolineare l’insofferenza di alcuni tifosi in tribuna,” conclude il tecnico rossonero, “hanno rimarcato ogni errore fatto dai ragazzi: invito a sostenere la squadra perché questi segnali di disapprovazione non aiutano di certo i calciatori in campo.”
Tutt’altro umore per Bergodi, soddisfatto dal pareggio conquistato al San Francesco: “non abbiamo la forza di essere più cinici sotto porta in questo momento,” spiega il tecnico modenese, “si poteva portare a casa un risultato migliore ma la squadra ha conquistato un buon punto; dobbiamo ripartire da questo risultato per risalire la classifica.” Un punto conquistato nonostante le tante assenze: “siamo stati bravi ad ostacolare la Nocerina che in casa crea sempre molto,” prosegue Bergodi, “ho adattato due centrali a fare i terzini ma questo ci ha creato difficoltà a centrocampo: comunque la squadra ha risposto bene.” La rete decisiva è arrivata da un calciatore subentrato dalla panchina: “l’inserimento di Stanco è stato decisivo,” conclude il tecnico emiliano, “sono contento per il ragazzo che doveva essere titolare ma Venerdì aveva avuto qualche problema fisico; con ciò non voglio togliere meriti a De Vitis che fino al momento della sostituzione stava facendo bene la sua parte.”
Nota positiva per i molossi la prestazione di Alcibiade, apparso in netto miglioramento rispetto alle ultime uscite: “siamo tutti pronti quando il mister ci chiama in causa,” racconta il difensore al termine del match, “gli infortuni nel reparto arretrato mi stanno permettendo di giocare ma siamo tutti utili per l’allenatore che di settimana in settimana fa le sue scelte per schierare la migliore formazione.” Buona la prestazione del difensore, non positivo il risultato dei molossi: “nel secondo tempo abbiamo pagato un po’ di stanchezza,” prosegue Alcibiade, “in questo ultimo periodo hanno giocato sempre gli stessi, senza occasione di riposare; credo che comunque in campo abbiamo fatto di più rispetto ai nostri avversari.”
Prestazione positiva anche per Gigi Castaldo, autore del gol che aveva illuso i molossi: “eravamo convinti di poter iniziare la ripresa con la stessa cattiveria e determinazione ma abbiamo subito un gol che ci ha tagliato le gambe,” precisa il bomber rossonero in sala stampa, “tenevamo a fare i tre punti per stare più tranquilli ma il Modena era messo bene e non è stato facile per noi attaccanti trovare spazi.” Castaldo, comunque, non si da per vinto: “siamo ancora in corsa,” conclude l’attaccante, “sono convinto che i punti e le vittorie arriveranno nelle prossime giornate; è normale che qualche mugugno arrivi dalle tribune dopo questi risultati ma dobbiamo rimanere compatti per centrare il nostro obiettivo.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button