Ultime news

Bruno Iovino: ”sanzione esagerata”

Dopo la pesante sanzione inflitta dal giudice sportivo, per gli episodi di violenza e di intolleranza di Verona, abbiamo raggiunto telefonicamente Bruno Iovino ex direttore generale della Nocerina, nonchè ex responsabile alla sicurezza della società rossonera, per ascoltare le sue sensazioni.

 

Direttore,la recente sanzione del giudice sportivo, per i fatti di Verona, sembra aver vanificato l’ottimo lavoro degli ultimi anni, in materia di prevenzione e quant’altro cosa ne pensa?

 

Premetto che leggendo il comunicato, sono rimasto indignato, per la sanzione inflitta alla Nocerina, 25.000 euro sono una cifra esagerata,pari quasi ad un incasso medio di una partita. Inoltre, la diffida essendo stata comminata per i danneggiamenti  e per il furto di uno striscione risulta di fatto essere troppo pesante. Negli ultimi anni anche in casi analoghi, mai era stata comminata una doppia sanzione cosi forte (multa + diffida). Dell’accaduto sono stato informato in forma del tutto occasionale, da un funzionario della questura di verona, che nella giornata di sabato, mi ha raggiunto telefonicamente, credendo che io fossi ancora responsabile alla sicurezza dell’ASG Nocerina.

 

La sfida del Bentegodi, non era tra quelle a rischio, alla luce della sua esperienza, si poteva o si doveva intervenire in maniera preventiva, in considerazione anche dell’esiguo numero di forze dell’ordine presenti per la gara di venerdì sera?

 

In considerazione del fatto che l’osservatorio non aveva preso in esame, la storia calcistica delle due tifoserie, ne tantomeno l’oggettiva frizione tra nord e sud,  è palese che qualcuno si è dimenticato di avvertire le competenti autorità del rischio che rappresentava tale incontro.

Io intendo per prevenzione, l’opera di sollecitazione, continua,presso le  istituzioni atte all’incolumità  degli spettatori e al regolare svolgimento della partita, così com’è stato per le trasferte della scorsa stagione tipo Cava de’ Tirreni, Taranto, Barletta e tante altre, dove pur trattandosi di partite ad alto rischio, siamo riusciti ad ottenere dalla tifoseria quella collaborazione necessaria al fine di ritornare a Nocera senza nessun incidente, nessun diffidato e soprattutto nessun ferito.

 

In virtù della diffida comminata dal giudice sportivo, ci sarà particolare attenzione verso la Nocerina?, crede che la squalifica possa arrivare anche per fatti di minima rilevanza?

 

Da questo momento a mio avviso, i preposti alla sicurezza, dovranno maggiormente vigilare e monitorare, quella che di fatto è diventata una spada di Damocle, perchè anche un semplice petardo o un coro “fuori norma” potrebbe far scattare la squalifica, a partire già dalla sfida di sabato prossimo.

 

Il presidente Citarella ha duramente condannato gli accadimenti, che hanno vanificato tre anni di duro lavoro e ottimi risultati ottenuti in sicurezza, chiedendo addirittura pene esemplari per i colpevoli.

 

Sono sconfortato per quanto accaduto, nelle scorse stagioni, ad eccezione dell’esemplare diffida del Flaminio, non si sono verificati problemi di sorta, ora invece parliamo di sanzioni esemplari, diffida del San Francesco ed arresti, quindi fa bene il presidente a far sentire la sua voce,per non vanificare il lavoro fatto in sienrgia,  anche se probabilmente anche in altre occasioni poteva intervenire e non lo ha fatto.

 

Si riferisce a qualche episodio in particolare?

 

Certo, lo striscione di Matera, ancora non l’ho digerito, mai nessuno ha profuso parola in merito, ma va bene così, auguro buona fortuna alla Nocerina e ai suoi tifosi.

 

Grazie direttore, per la sua competenza e per la sua disponibilità

 

Grazie a voi.

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina .it

Back to top button