Ultime news

Filosa a riposo precauzionale, Plasmati a parte

Con una prova sopra le righe la Nocerina torna da Cittadella con un successo che vale oro ai fini della salvezza. Gli uomini di Auteri hanno sfoderato una prestazione grintosa, mai messa in discussione, se non in brevi tratti del primo tempo, la sua superiorità al cospetto di un avversario preso alla sprovvista. I meriti dei rossoneri sono ancora maggiori se si considera che ¾ di gara l’hanno disputata in inferiorità numerica per l’espulsione del capitano De Liguori, una delle due note stonate in un pomeriggio da incorniciare. Anche a Cittadella il centrocampista napoletano è apparso incerto, i due interventi che gli sono costati altrettanti gialli con relativa espulsione, hanno evidenziato l’attuale condizione non ancora ottimale. Il riposo forzato potrebbe giovargli e permettere ad Auteri di provare soluzioni alternative che già hanno dato i loro frutti in passato, sia quando si è trattato di sostituire Bruno, attualmente la sua presenza è imprescindibile, sia durante le consuete modifiche in corso di gara. L’indiziato maggiore è Marsili che eccetto Sassuolo ha sempre fornito buone performances quando è stato tirato in ballo, ma potrebbe essere l’occasione per Sacilotto giunto da Lanciano con ottime referenze. Il secondo episodio negativo è il calcio di rigore provocato da Pomante, scaturito dall’ennesima ingenuità difensiva e che sarebbe potuto costare carissimo. Oltre, infatti, ad aver permesso ai Veneti di pareggiare, che fino ad allora poco o nulla avevano fatto per meritarlo, in inferiorità numerica si sarebbe potuto compromettere l’intera partita. Ed invece la Nocerina che non t’aspetti con una ripresa tutta cuore e determinazione ha suggellato una prova destinata a rimanere negli annali della storia molossa. Per Farias e Del Prete è arrivata la definitiva consacrazione, il brasiliano con le sue giocate è stato una spina nel fianco dei difensori granata, mentre il centrocampista sia quando ha agito sulla linea mediana sia quando è stato costretto ad arretrare in difesa è stato un autentico stantuffo. Il calendario è impietoso, nemmeno il tempo di gioire per la vittoria che già bisogna pensare al prossimo match, mercoledì sera, infatti, è in programma una nuova giornata di campionato e l’avversario è un osso duro: la Juve Stabia. Dopo il leggero allenamento, più che altro defaticante, di ieri la preparazione è proseguita questo pomeriggio al San Francesco, squadra suddivisa in due, i possibili titolari con Auteri ad allenarsi dietro il settore ospiti, le eventuali riserve agli ordini di Cassia sul rettangolo di gioco. Si è trattato più che altro di lavoro atletico, al quale non hanno preso parte Plasmati e Cavallaro che si sono allenati a parte, mentre Filosa, ancora dolorante per una botta rimediata a Cittadella è rimasto precauzionalmente a riposo, tuttavia, non dovrebbero esserci problemi circa un suo recupero mercoledì sera. Assenti gli infortunati De Franco, Negro e Suarino, i rossoneri si ritrovaranno domani pomeriggio per l’allenamento di rifinitura.

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

 

Back to top button