Ultime news

Gubbio che impresa, matato il Toro

GUBBIO – TORINO 1-0

 

Gubbio (4-3-1-2): Donnarumma; Caracciolo, Cottafava, Benedetti (80′ Briganti) (85′ Almici), Bartolucci; Sandreani, Boisfer, Raggio Garibaldi; Buchel (13′ Mario Rui); Bazzoffia, Ciofani. All. Simoni.
Torino (4-2-4): Coppola; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Vives (63′ Basha), Iori; Stevanovic (78′ Ebagua), Bianchi, Sgrigna (63′ Surraco), Antenucci. All. Ventura.
Rete: 59′ Ciofani (G).
Arbitro: Pinzani di Empoli (Manna di Isernia e Italiani di L’Aquila). Espulso:-. Ammoniti: Bartolucci,  Mario Rui e Sandreani (G); Darmian e Basha (T). Spettatori: 4173 paganti (di cui 464 da Torino); incasso di 54810 euro.

 

Gubbio, che vittoria!. Nel Gubbio è assente Lunardini. Nel Torino non ci sono Guberti, Suciu e Pagano. Mister Simoni schiera il modulo 4-3-1-2. Il trainer dei granata Ventura opta per il 4-2-4. Parte forte il Torino. Al 3′ corner di Sgrigna, Bianchi di testa sfiora il palo. Al 5′ altro corner di Sgrigna, Glik anticipa tutti di testa schiacciando a rete, prodigioso intervento di Donnarumma che blocca la sfera a terra. Al 12′ Glik entra scomposto su Buchel con un gomito alto: l’austriaco rimane immobile sul campo e gli viene messo un collarino (ed esce in ambulanza). Subentra Mario Rui. Il difensore polacco Glik, senza motivo, sfida il pubblico eugubino che lo becca ogni volta che tocca la palla. Al 16′ Sandreani calcia direttamente in porta una punizione, para Coppola. Glik si ripete al 20′ con il gomito alto, ma l’arbitro lo grazia (nessun cartellino). Al 23′ Mario Rui vede fuori dai pali Coppola e così prova il pallonetto dai trenta metri, la palla sfiora di poco il montante. Al 30′ il Gubbio sfiora la segnatura quando Parisi fa un retropassaggio errato: ne approfitta Raggio Garibaldi che cerca di anticipare Coppola che si salva in uscita. Al 31′ corner insidioso di Sgrigna: prima Darmian, poi Bianchi e Stevanovic mancano il tap in vincente. Al 33′ proteste del Gubbio quando Bazzoffia viene messo giù da Glik al limite: c’è fallo da ultimo uomo ed espulsione, ma non per l’arbitro in evidente difficoltà nelle decisioni. Al 34′ Bazzoffia entra in area, cade a terra, riprende Ciofani che calcia in porta: la palla si infrange sull’esterno della rete. Al 38′ Sandreani prova la botta da fuori: palla a lato. Al 48′ Sandreani cerca l’angolino dal limite di piatto destro, Coppola si deve distendere in tuffo per salvare il risultato. Ripresa. Al 55′ Mario Rui fa partire un diagonale dal limite che costringe Coppola a respingere in tuffo; capovolgimento di fronte con Sgrigna che scalda le mani di Donnarumma con una rasoiata di sinistro dal limite. E al 59′ il Gubbio passa incredibilmente in vantaggio: Sandreani ruba palla a centrocampo e la lancia in profondità per Bazzoffia che viene anticipato in uscita da Coppola; in agguato c’è Ciofani che da fuori area calcia di destro in maniera chirurgica in rete: sfera che si insacca a fil di palo. Al 65′ Bianchi spara in porta al volo di sinistro su assist di Antenucci: la palla sfiora il montante. La terna arbitrale non è in giornata e ferma Bazzoffia lanciato a rete per un fuorigioco inesistente. All’ 82′ brivido: cross di Parisi, colpo di testa di Bianchi: traversa! Subito dopo (85′) sassata di Mario Rui di sinistro dalla distanza che colpisce in pieno il palo! Al 90′ direttamente da fallo di Parisi, Bianchi colpisce di testa a rete ma Donnarumma compie il miracolo deviando in corner. Ma il Gubbio tiene duro e vince una partita storica per gli umbri.


fonte: www.gubbiofans.it (foto Settonce)

 

 

Back to top button