Ultime news

Il Gubbio per la prima vittoria, la Nocerina per dimenticare il derby

Gubbio e Nocerina si ritrovano dopo qualche mese e l’atmosfera è completamente cambiata. Le due dominatrici della Lega Pro edizione 2010-2011 stanno affrontando la dura realtà della Serie B. Gli umbri hanno cambiato molto e dopo otto giornate non hanno ancora vinto una partita. L’allenatore Fabio Pecchia è sull’orlo dell’esonero da quindici giorni.  Gigi Simoni sembra sul punto di andare via, insomma della gioiosa macchina da guerra che ha battuto Verona, Sorrento, Alessandria e la fu Salernitana non c’è traccia.

La Nocerina ha cambiato poco o nulla rispetto alla squadra che ha passeggiato nel Girone B, si trova ad otto punti in classifica, nella strana situazione di chi fa punti e gioco fuoricasa e solo gioco in casa. I Molossi hanno perso la terza gara consecutiva tra le mura amiche e sono afflitti da una serie di infortuni che hanno messo in grave difficoltà una rosa già scarna di per se.

La gara del Barbetti è uno scontro diretto. Per il Gubbio c’è un solo risultato, la vittoria. Qualsiasi altro esito vorrebbe dire cambio in panchina e forse anche tra i quadri dirigenti. La Nocerina ha bisogno di far punti, le statistiche e gli esperti dicono che i Rossoneri sono una delle formazioni più belle e propositive della cadetteria, ma i punti in classifica, otto, parlano di una posizione al limite dei bassifondi.

Auteri dovrà fare a meno di Negro, De Franco, Plasmati e Filosa. Rientra capitan De Liguori e probabilmente Nigro verrà scelto come terzo di difesa di fianco a Pomante e Di Maio. A centrocampo giocheranno Bolzan, De Liguori, Bruno e Del Prete, a supportare il tridente formato da Catania, Castaldo e Farias. La Nocerina giocherà a viso aperto sostenuta da 700 tifosi provenienti dalle due Nocera e dal centro nord. E’ il momento di stringersi attorno ad Auteri ed i suoi ragazzi, se lo meritano.


Fabio Pagano, ForzaNocerina.it

Back to top button