Ultime news

MODENA. Anche Di Gennaro fuori 40 giorni

Uno stiramento al polpaccio e stop probabile di 40 giorni. Sembra di sognare, o meglio di essere in un incubo, ma pare questa la diagnosi per Davide Di Gennaro che giovedì, sul finire dell’allenamento ha sentito una fitta al polpaccio che lo aveva tenuto out già per tre settimane. A questo punto, purtroppo, anche il gioiello cresciuto nella primavera del Milan manifesta quello che è sempre stato il limite che ne ha impedito l’esplosione ad alti livelli: problemi muscolari continui. Oltre al milanese non partiranno per Nocera Paolo Ricchi (non lo si vede da un anno), Milani (problema muscolare e tendinite cronica al ginocchio), Ciaramitaro (di cristallo e sempre più giocatore alla Raffaele Longo), oltre a Rullo e allo squalificato Bassoli. Come sempre è molto difficile capire come giocherà Bergodi, ma la sensazione è che il mister voglia provare quel 4-2-3-1 che lui conosce bene oppure optare per un più semplice 4-4-2. In entrambi i casi la difesa dovrebbe essere composta da Caglioni in porta, Jefferson e Carini sulle fasce con Turati e Perna al centro. Nel primo caso, quello che a noi sembra più probabile il centrocampo verrebbe completato da Dalla Bona e Giampà (o Petre) in mezzo, con Nardini, De Vitis e Greco alle spalle di Bernacci. Se il mister laziale opetrà per il 4-4-2 si vedrebbero invece Nardini e Gilioli sulle corsie esterne con coppia centrale composta da De Vitis ed uno tra Giampà, Dalla Bona e Petre. Davanti, a quel punto ci sarebbero Bernacci e Greco.

Modena (4-2-3-1) Caglioni;  Jefferson, Turati, Perna, Carini; Dalla Bona, Giampà; Nardini, De Vitis, Greco; Bernacci. A disposizione.: Guradalben, Diagouraga, Spezzani, Petre,Carraro, Gilioli, Stanco.

 

Paolo Maini, L’Informazione di Modena

Back to top button