Ultime news

Nigro al posto di Filosa, a centrocampo rientra De Liguori

Nocerina ancora in emergenza in vista della trasferta di Gubbio. Alle defezioni degli infortunati Negro, quest’ultimo, comunque, è rientrato nel gruppo, e De Franco si è aggiunto anche Filosa. Il difensore napoletano, infatti, già schierato in non perfette condizioni contro la Juve Stabia è stato costretto ad uscire durante la gara per aver rimediato una botta al ginocchio. Gli accertamenti clinici hanno evidenziato una lesione al menisco che lo terranno lontano dai campi da gioco per alcune settimane. Auteri, dunque, per l’ennesima volta dovrà rivedere il pacchetto arretrato, a questo punto salgono le quotazioni di Nigro, spedito in tribuna mercoledì sera, che dovrebbe affiancarsi a Di Maio e Pomante. Difficile un impiego di Alcibiade, tra l’altro ex di turno, che ha patito oltre modo l’esordio in cadetteria, spesso, infatti, è sembrato incerto negli interventi. In compenso a centrocampo c’è il rientro di De Liguori che ha scontato la giornata di squalifica, con il ritorno del capitano, che dovrebbe fare coppia al centro con Bruno, Auteri almeno nel reparto mediano avrà problemi di abbondanza, nonostante, però, le sue scelte dovrebbero ricadere sui soliti noti e cioè, oltre ai due già citati, a Del Prete e Bolzan sulle fasce. Come pure non dovrebbero esserci novità circa il terzetto che formerà l’attacco, dato che Plasmati pur avendo in questi giorni forzato i tempi di recupero non  farà prte dei convocatio per Gubbio. Spazio, quindi, nuovamente a Catania, uno dei pochi a non essere naufragato nell’infausto derby con le Vespe, sulla corsia di destra e Farias su quella opposta a supportare Castaldo punta centrale, apparso in ombra nell’incontro precedente. Il match col Gubbio si presenta più difficile del previsto perché se da un lato c’è da fare i conti con le statistiche, in pratica gli Eugubini non hanno ancora vinto in questa stagione, dall’altro c’è da vedere come i molossi hanno assorbito la sconfitta del derby. Grave non soltanto da un punto di vista morale ma che complica parecchio anche i piani salvezza, se è vero che da da questo trittico di gare, a partire da Cittadella, ci si attendevano almeno sette punti. Schieramento di partenza ancorato sempre sul solito 3-4-3, questi, quindi, i possibili undici anti Gubbio: Gori in porta; trio difensivo formato da Nigro, Di Maio e Pomante; pacchetto mediano che vedrà De Liguori e Bruno al centro, Del Prete a destra e Bolzan a sinistra sulle corsie; in attacco Catania, Farias e Castaldo centravanti boa. In panchina dovrebbero accomodarsi: Russo, Alcibiade, Marsili, Scalise, Donnarumma, Petrilli e Caturano. Nel dopo rifinitura Auteri si è soffermato sulla gara di domani, la sua prima disamina riguarda lo stato della squadra: ” giocare ogni tre giorni è impegnativo per tutti, alla fine contro la Juve Stabia c’erano alcuni giocatori molto stanchi. E’ chiaro che se al fatto di giocare ogni tre giorni ci metti pure che qualche giocatore era reduce da infortunio e si è allenato a singhiozzo, il calo è naturale. Più che altro in questi giorni abbiamo svolto lavoro defaticante, ma più che sotto l’aspetto mentale abbiamo lavorato per correggere i soliti errori che stanno condizionando le nostre prestazioni”. Una Nocerina che anche domani sarà costretta a fare i conti con l’emergenza, di questo il tecnico rossonero non ha fatto drammi: ” Le assenze fanno parte del gioco, non mi sono mai scomposto le soluzioni ce le ho per cui ho lavorato in tale senso. La gara di Gubbio è da valutare in un contesto più ampio e cioè che dopo otto giornate non possiamo parlare di valori delineati, ma valutare partita dopo partita”. L’impressione è che potrebbero esserci novità di formazione, specie sotto l’espetto tattico, dovuto al fatto che Nigro mercoledi sera è stato spedito in tribuna, Auteri ha dissentito, difficilmente cambia, almeno in partenza: ” in questi pochi giorni abbiamo lavorato poco sulla tattica, per cui è difficile ipotizzare uno stravolgimento, specie in difesa, l’esclusione di Nigro è stata una mia precisa scelta, in previsione proprio della trasferta di Gubbio. In questi giorni oltretutto si è dedicato molto al recupero di Plasmati, rientrato dopo l’infortunio, tuttavia, l’attaccante non è stato convocato: ” Plasmati deve recuperare una condizione accettabile, l’ho messo sotto torchio per cui non è stato convocato, per essere pronto poi contro il Modena”.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it

 

 

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione