Ultime news

Nocerina – Juve Stabia: Curiosità e probabili formazioni

È giunto il giorno di Nocerina – Juve Stabia. Questa sera, ore 20.45, le due formazioni si affronteranno in uno dei derby storicamente più sentiti in Campania. Contro i molossi, mai vittoriosi al San Francesco in questo avvio di stagione, mister Braglia, orfano dello squalificato Mezavilla, dell’infortunato Scozzarella, ancora alle prese con un problema al polpaccio, e di Colombi, convocato nuovamente nella Nazionale Under 21, sembrerebbe intenzionato a riproporre il 4-4-2 che ha prodotto 6 punti consecutivi contro Pescara e Reggina. Tra i pali spazio a Seculin, in difesa dovrebbe toccare a De Bode affiancare Scognamiglio in mezzo con Baldanzeddu ad agire a destra e Dicuonzo a sinistra. A centrocampo dovrebbe essere rispolverato Danucci accanto a Cazzola, con Zito ad agire lungo l’out mancino ed Erpen sul versante opposto. In avanti spazio nuovamente al tandem composto da Sau e Danilevicius. Non è tuttavia da escludere, in vista del confronto di domenica con l’Ascoli, il terzo in otto giorni, un ballottaggio tra Maury e Baldanzeddu sulla fascia destra difensiva ed uno tra Zito e Biraghi lungo la linea laterale sinistra di centrocampo. Recuperati Molinari e Mbakogu, che dovrebbero tuttavia accomodarsi in panchina assieme a Raimondi, l’eroe degli ultimi due confronti.

QUI NOCERA.
Mister Auteri, reduce dalla vittoria esterna contro il Cittadella, dovrà questa sera fare a meno dello squalificato De Liguori. Certa la conferma del 3-4-3, dovrebbero scendere in campo Gori tra i pali, Filosa, Pomante e Di Maio in difesa, Del Prete, Marsili, Bruno e Bolzan a centrocampo ed il tridente composto da Catania, Castaldo e Farias in avanti.

CURIOSITA’.
La Nocerina inaugurerà proprio questa sera l’Area Hospitality, destinata ad accogliere i rappresentanti dei club avversari quando i molossi giocheranno tra le mura amiche del San Francesco. Tale area accoglierà anche le attività benefiche della campagna We Play For You, il cui intento è aiutare le fasce più deboli della società.
Le autorità competenti hanno stabilito un piano per coordinare il traffico automobilistico e garantire l’incolumità pubblica. In particolare è stata predisposta l’inversione del senso unico di marcia in via Ugo Foscolo in direzione di Nocera Superiore con apposizione di divieto di sosta su ambo i lati con rimozione forzata dalle ore 16 alle 24; è stato istituito un divieto di transito in via Anfiteatro dall’intersezione di via Ugo Foscolo a via Guidobaldi, direzione viale San Francesco, dalle ore 18 alle 24, con tanto di istituzione del divieto di sosta su ambo i lati con rimozione forzata dalle 16 alle 24; è stato istituito il divieto di transito dalle ore 18 alle 24 in via Cavalcavia SS. Felice e Costanza, con apposizione del divieto di sosta su ambo i lati con rimozione coatta dalle 16 alle 24; è stato

istituito il divieto di transito in via Fratelli Fresa, via Firenze Comune di Nocera Superiore, dalle 18 alle 24.

GLI EX.
L’ex per antonomasia sarà Gigi Castaldo, in gialloblù per quattro stagioni tra il 2003 e il 2007. Memorabili le realizzazioni dell’ex capitano della Juve Stabia contro la Massese per il 4-2 durante la finale di Coppa Italia di Serie D e contro il Napoli per il 3-1 al Menti durante la stagione agonistica 2005/2006. In totale il 28enne attaccante partenopeo ha collezionato alle falde del Faito 111 presenze con 36 marcature all’attivo. Quattro campionati tra le fila delle vespe li ha disputati anche il 31enne centrocampista Vincenzo De Liguori tra il 1996 e il 1999 con 77 presenze e 2 gol nel proprio curriculum. Il leader rossonero salterà però il derby per squalifica.


I PRECEDENTI. L’ultimo precedente in campionato tra Juve Stabia e Nocerina al San Francesco risale allo scorso 18 aprile, quando le vespe riuscirono ad espugnare lo stadio molosso 2-1 grazie alle reti di Albadoro e Corona che resero vano il rigore di Catania al 5′ della ripresa. Straordinaria l’accoglienza dei tifosi gialloblù, che in 3000 accolsero la squadra al ritorno a Castellammare. Nel recente passato le due formazioni si sono affrontate anche nella stagione 2004/2005, quando, in serie C2, impattarono 0-0. Il primo derby in assoluto risale invece al 1929, quando i rossoneri si imposero 2-1 allo stadio Piazza d’Armi. In tutto le due squadre si sono affrontate in 35 occasioni, con 8 successi molossi, 17 pareggi e 10 vittorie gialloblù. Quello di stasera sarà il primo confronto tra le due formazioni in Serie B.

ARBITRO.
Arbitrerà il signor Maurizio Ciampi della sezione di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Fabio Vicinanza di Albenga ed Alessandro Costanzo di Orvieto, quarto uomo il signor Diego Roca di Foggia, appartenente all’organico della CAN Pro. Il direttore di gara ha già incontrato le vespe in questa stagione, precisamente il 4 settembre a Crotone, quando, nelle vesti di quarto ufficiale, ha assistito al pareggio 0-0 tra le due contendenti. In precedenza aveva incrociato la Juve Stabia nel 2003/2004: un pareggio contro la Cavese ed una vittoria contro il Morro D’Oro il suo bilancio con i gialloblù in Serie C2. Risale invece alla Coppa Italia di Serie C 2002/2003 l’unico precedente incrocio con la Nocerina, vittoriosa in quell’occasione contro il Crotone di Gaetano Auteri, attuale tecnico molosso, per 3-0. Quella è stata anche l’unica volta in cui l’allenatore siculo ha visto Ciampi sul rettangolo verde. Piero Braglia l’ha invece trovato lungo la propria strada nel 2003/2004, quando in Serie C1 superò L’Aquila con il suo Catanzaro.

 

Gioacchino Roberto Di Maio, www.stabiachannel.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button