Ultime news

Tifosi doriani tra quelli molossi, parapiglia in tribuna

Incredibile ma vero, è successo ieri pomeriggio allo stadio San Francesco. Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo, quando nella tribuna laterale e per di più nella zona occupata da oltre un ventennio  da un gruppo di super tifisosissimi della Nocerina, prendono posto circa una quindicina di persone. Testa rasata, abbigliamento particolare, danno subito nell’occhio anche se nessuno pare occuparsene più di tanto, almeno fino a quando durante il minuto di raccoglimento questi all’improvviso si sfilando maglioni e giubbini, e mostrano con orgoglio le magliette della Sampdoria tentando addirittura di appendere uno striscione.  Apriti cielo … i tifosi locali non ci stanno e, tempo qualche secondo, volano parole grosse, qualche spintone, si rschia di arrivare alle mani. Solo grazie all’intervento in prima persona del presidente della Nocerina Giovanni Citarella, la situazione non degenera in una violenta lite con conseguenze che, avrebbero rovinato ulteriormente l’immagine della società e delle due Nocera. La querelle si chiude con lo spostamento dei tifosi doriani nel settore riservato agli ospiti. Pazzesco!!!

Adesso però, qualcuno ci deve spiegare, come è possibile e soprattutto chi ha permesso a questa gente di potersi tranquillamente accomodare in un settore destinato ai tifosi di casa. Eppure sul sito ufficiale della società blucerchiata (disponibile qui – clicca su ALTRE INFO) fa ancora bella mostra di se questa informativa: “La società Nocerina comunica che non è prevista all’interno dell’impianto sportivo l’aperura di uno specifico settore da poter riservare ai sostenitori blucerchiati non in possesso della Tessera del tifoso. In base alla normativa vigente, è vietata la vendita dei biglietti ai residenti nella regione Liguria, con eccezione per quelli muniti di Tessera del Tifoso”. E’ possibile allora che molti di questi “infiltrati” fossero in possesso di regolari accrediti? Ipotesi questa paventata nell’imediato e ancora tutta da verificare. Chi li ha rilasciati? A che titolo? Tanti, troppi interrogativi … pensate per un attimo a quali conseguenze avrebbe potuto generare il parapiglia che si è creato se l’intervento della società rossonera, Citarella in primis, e delle forze dell’ordine non fosse stato così tempestivo.  Gia che ci siamo ci spiegassero anche, come mai, questi signori sono entrati all’interno dello stadio, superando tranquillamente la zona di prefiltraggio senza che nessuno ha chiesto loro i documenti per l’identificazione. Eppure gli addetti ai controlli sono così zelanti nello svolgere il loro lavoro con chi arriva in netto anticipo allo stadio, chissà se fanno lo stesso quando le code aumentano e la gente comincia a premere per entrare.

C’è qualcosa che non va, così’ come c’è qualcosa che non va nella testa di qualche pseudo tifoso molosso, che ieri ha preso d’assalto un pulmino che riportava a casa gli stewart del servizio d’ordine scambiandoli forse per tifosi doriani. Il mezzo è stato inseguito e preso a sassate fin quando nella centralissima via Atzori, cercando di raggiungere il casello autostradale, ha tamponato un veicolo e rotto il semiasse, ed è rimasto bloccato sul posto. Resisi conto del disguido i “super tifosi coraggiosi” si sono dileguati. Per fortuna gli occupanti del pulmino se la sono cavata con qualche graffio.

 

Lorenzo Orefice Forza Nocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button