Ultime news

Torino all’esame Juve Stabia in attesa del Brescia

La decima giornata del campionato di serie bwin si è aperta con la bella ed inaspettata, almeno nelle proporzioni, vittoria del redivivo Varese sul Padova di Dal Canto e dei tanti big. I lombardi, rigenerati dopo l’arrivo di Maran in panchina, con il 3-0 di ieri sera raccolgono la terza vittoria di fila che gli permette di assestarsi in una posizione di classifica decisamente più tranquilla rispetto a qualche settimana fa. Per i veneti, in difficoltà soprattutto nelle situazioni da palla inattiva, una dura lezione che sta a dimostrare come tutte le gare di questo campionato nascondano insidie.

Nella giornata di oggi toccherà al Torino sfruttare al massimo il passo falso dei biancoscudati cercando di lanciare la prima fuga della stagione. L’avversario è sicuramente ostico, quella Juve Stabia che, nonostante l’ulteriore di penalizzazione di 5 punti, è reduce da quattro successi di fila e non ha certo voglia di deporre le armi. I campani dovranno fare ancora a meno del portiere Colombi oltre che del bomber Danilevicius, probabilmente sostituito da Mbakogu. Torino a trazione offensiva con il solito 4-2-4 e con Bianchi, Ebagua ed Antenucci tutti in campo dall’inizio. Interessante anche la gara di Modena tra il Sassuolo, reduce da due pareggi di fila che ne hanno rallentato la corsa, ed un Albinoleffe provato dalla dura sconfitta casalinga di sei giorni fa ad opera del Livorno. Fortunato si affida come al solito al capocannoniere Cocco ed uno schieramento piuttosto abbottonato contro i neroverdi che schierano il tridente formato da Masucci, Marchi e Sansone. Il Livorno ospita invece una Reggina condizionata da un ambiente in continua ebollizione. Nemmeno la vittoria sul Bari sembra averlo rasserenato ed una sconfitta in Toscana potrebbe costare la panchina a Breda, con Lerda già sull’uscio. Ciò non interessa ai labronici che, dopo la vittoria sull’Albinoleffe, devono continuare a far punti per riagganciare le primissime posizioni. Novellino, senza Dionisi, si riaffida a Paulinho unica punta supportato da Schiattarella e Luci. Reggina con l’ottimo Ragusa delle ultime giornate al fianco di Bonazzoli. Tra i pali ancora fiducia a Marino. Alla ricerca di una svolta anche la Sampdoria di Atzori. I blucerchiati hanno vinto finora solo tre partite, conquistando solo due punti nelle ultime tre giornate. Decisamente poco per una squadra che nei pronostici della vigilia avrebbe dovuto dominare questo campionato. Un cambio di passo è atteso già oggi ad Ascoli contro una squadra che non se la passa sicuramente meglio (due punti nelle ultime cinque gare per i marchigiani). Castori recupera Sbaffo e Parfait, mentre Atzori schiera Da Costa tra i pali e Foggia e Semioli sulle fasce pronti ad innescare Bertani e Pozzi. Cerca una svolta anche l’Empoli che, dopo essersi affidato alle cure di Pillon, deve iniziare a far punti per muovere una classifica decisamente anemica. Sarà però dura sul campo di un Bari desideroso di riscatto dopo la brutta sconfitta di Reggio, andata ad interrompere un periodo favorevole. Torrente, costantemente in discussione, punta su Rivas, Bogliacino e Forestieri in appoggio a Marotta, mentre Pillon confida nella vena del bomber Tavano. Impegno in trasferta per il Grosseto che, decimato in attacco dalle assenze di Sforzini e Lupoli, fa visita al Cittadella. I veneti restano una formazione ostica e difficile da decifrare, ancor di più per un Grosseto che da qualche tempo sembra aver smarrito la brillantezza delle prime esibizioni. A Vicenza va invece in scena il derby veneto tra i ragazzi di Cagni (buon pareggio all’esordio a Grosseto) ed un Verona apparso negli ultimi tempi in debito d’ ossigeno dopo l’ottimo avvio di torneo. Obbligo vittoria per i biancorossi bloccati a 4 punti ed ancora senza successi in stagione. Chiudono il quadro del sabato due scontri salvezza come Nocerina-Modena e Crotone-Gubbio. Rossoneri praticamente senza difesa con Pomante, De Franco e Filosa out per infortunio. Non sta però meglio il Modena che deve rinunciare a Milani, Ciaramitaro, Rullo, Bassoli e soprattutto Di Gennaro. Potrebbe partire dal primo minuto il neo acquisto Nardini. A Crotone costante clima da ultima spiaggia per Menichini, costretto a vincere contro un Gubbio risollevato dal primo successo in campionato contro la Nocerina. In campo lunedì sera Brescia e Pescara: per entrambe, in caso di successo, la possibilità di agganciare la terza piazza.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button