Ultime news

La Nocerina torna a lavoro, c’è anche Negro col gruppo

La sconfitta di Empoli ha messo in evidenza, laddove ce ne fosse stato ancora bisogno, i limiti strutturali dell’organico rossonero, inadatto per un torneo lungo e difficoltoso come quello cadetto. Il dato emerge prepotente ogni qualvolta si presenta un turno infrasettimanale e cioè quando in sette giorni si devono disputare tre gare, per cui necessariamente bisogna centellinare le forze ed attuare il cosiddetto turnover. Auteri ha cercato di farlo ad Empoli, ha spedito in tribuna De Liguori avvicendandolo con Marsili, ha schierato a sorpresa Donnarumma al posto dell’infortunato Bolzan, Plasmati e Caturano in attacco in sostituzione, rispettivamente di Castaldo e Catania. La scelta non è del tutto riuscita, anche se Donnarumma, al debutto assoluto, non è dispiaciuto, tant’è che lo stesso tecnico molosso ad inizio ripresa è stato costretto a fare un clamoroso dietro front e gettare nella mischia contemporaneamente: Castaldo, Catania e Scalise. Nel secondo tempo, infatti, si è vista tutt’altra Nocerina che più volte è andata vicino al pari, dove un po’ la sfortuna e un po’ le parate del portiere toscano hanno impedito di raggiungere un pareggio quanto mai meritato. Anzi addirittura è arrivata anche la seconda rete, su un calcio di punizione non proprio trascendentale sul quale Gori non è stato impeccabile, che si è aggiunta al vantaggio realizzato nella prima frazione nell’unico tiro in porta dell’Empoli. Questo ha fatto emergere l’altro dato ormai cronico e cioè: la scarsa concretizzazione in zona goal e le disattenzioni difensive che finiscono per incidere sul risultato. I rossoneri, intanto, continuano a scivolare giù in classifica, le dirette concorrenti incalzano, il Gubbio ha effettuato il sorpasso, la Juve Stabia (con sei punti di penalizzazione) si è appaiata, l’Empoli stesso ora si fa più minaccioso, insomma c’è poco da stare allegri. Gli interventi correttivi a questo punto diventano indispensabili, all’apertura del mercato di riparazione mancano, però, due mesi, in questo periodo, quindi, bisogna fare di necessità virtù e raccogliere il maggior numero di punti possibili.

Questo pomeriggio la squadra ha ripreso gli allenamenti in vista del prossimo impegno di campionato contro il Grosseto del neo tecnico Giannini. Auteri ha tenuto a riposo i reduci di Empoli e fatto svolgere lavoro di scarico al resto della squadra. Importante novità di giornata il recupero a pieno regime di Maikol Negro che si è allenato regolarmente con il gruppo.

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione