Ultime news

Pastore: ”squadra in ritiro”

Squadra in ritiro, calciatori in silenzio stampa: è questo il clima nell’ambiente rossonero dopo l’incredibile sconfitta patita contro il Varese. Parla solo il direttore sportivo Ivano Pastore che prova a spiegare il momento della sua squadra: “il momento è critico,” spiega il dirigente rossonero, “abbiamo deciso che da questa sera non parlerà nessuno e che la squadra andrà in ritiro, in una località ancora da decidere; andremo il ritiro per trovare il rimedio giusto a questa crisi, lavorando e stando insieme.” Un ritiro voluto anche, probabilmente, per tenere la squadra al riparo da contestazioni: “quando i risultati non arrivano la gente ha il diritto di contestare,” spiega ancora Pastore, “dobbiamo essere bravi a reagire: la famiglia Citarella ha investito tanto per andare in Serie B ed alcune critiche sicuramente sono ingenerose e possono far male.”
Ma il pubblico rossonero è esploso per l’ennesima sconfitta: “quando si perdono partite come quelle di oggi ci sono tanti problemi,” precisa il d.s. rossonero, “il più lampante è quello mentale: da stasera la società terra tutti sotto osservazione.” Pastore prova a spiegare anche le scelte di Auteri: “l’allenatore guarda il lavoro fatto durante la settimana: se ha scelto Russo vuol dire che durante l’ultima settimana ha dato maggiori garanzie di Gori.” Immancabile la domanda di mercato: “sono stati già contattati quei calciatori che la famiglia Citarella vuole per rinforzare la Nocerina,” rassicura Pastore, “a Luglio si è provato a dar fiducia al gruppo che ha stravinto il campionato di terza serie, ora si cambierà rotta.”
Felice il tecnico del Varese Maran, al secondo successo esterno consecutivo dopo l’exploit di Grosseto: “siamo stati bravi a non disunirci per il doppio svantaggio,” precisa l’allenatore lombardo, “il Varese è riuscito a mettere in campo tutto quello che aveva in una situazione difficile; purtroppo in serie B quando non sei accorto vai in difficoltà contro qualunque avversario.” Quello del San Francesco è un successo importante: “la Nocerina oggi ha trovato un Varese che ha concesso poco ed è andato sotto senza subire tiri in porta,” prosegue Maran, “ci abbiamo messo del nostro sia in positivo che in negativo: di certo il ad inizio ripresa è stato importante ma mi preme sottolineare la reazione della squadra, soprattutto dopo aver subito un gol come il primo, assolutamente casuale.” Gioia anche per Martinetti, autore di una doppietta: “per le nostre caratteristiche è più facile giocare fuori casa,” spiega l’attaccante lombardo, “siamo stati bravi ad entrare in campo decisi nel secondo tempo: se non avessimo segnato subito sarebbe stata dura rimontare.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it (foto ©2011 di GiusFa Villani)

Back to top button