Ultime news

Russo gara da dimenticare, Alcibiade fa rimpiangere Pomante

RUSSO, 4: anche contro il Varese parte bene, compie due interventi salvarisultato ma a differenza della prestazione precedente, è disastrosa la sua ripresa, su tre dei quattro goals subiti ci sono sue responsabilità, diagonali non proprio irresistibili che lo beffano in maniera tragicomica.

 

DI MAIO, 5: continua a non reggere l’urto di avversari e di una categoria che stanno prendendo il sopravvento. Anche se le reti non arrivano dalle sue parti, è responsabile quanto gli altri del crollo difensivo.

 

DE FRANCO, 5,5: fortunato nella sfortuna si fa male ad inizio ripresa ed è costretto ad uscire, questo lo salva dal tracollo del reparto, anche se è correo con Alcibiade in occasione della prima marcatura dei Lombardi.

 

ALCIBIADE, 4,5: variando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia! Auteri lo manda in campo al posto di Pomante, in un periodo decisamente no. L’ex Eugubino, non è da meno in quanto a prestazione negativa, anzi fa quasi peggio, visto che si scontra con De Franco e favorisce il primo goal del Varese.

 

BOLZAN, 4,5: non ripete la prova di sette giorni or sono, mai un cross preciso in avanti, peggio in difesa quando si macchia di due delle reti del Varese, in particolare del terzo, dove commette un clamoroso errore di posizione.

 

SACILOTTO, 5: anche lui non ripete la prestazione sufficiente dell’esordio. Dopo un primo tempo senza infamia e senza lode, nella ripresa cade nella morsa del centrocampo varesino e ne esce stritolato.

 

BRUNO, 5,5: avvio promettente, è lui il solito motorino del centrocampo, fa girare bene la palla, non a caso i molossi chiudono meritatamente il primo tempo sul doppio vantaggio. Nella ripresa spegne la luce.

 

SCALISE, 5: prestazione in negativo costante, sin dall’avvio soffre mortalmente il suo dirimpettaio Carrozza, si riprende e con una sua giocata si propizia il rigore del 2-0. Nella ripresa torna nell’anonimato.

 

FARIAS, 5: risente del momento negativo della squadra, gioca a sprazzi, serve il pallone a Scalise dal quale nasce il rigore. Quasi mai pericoloso, sparisce definitivamente nel secondo tempo tanto che Auteri lo sostituisce con Catania.

 

CASTALDO, 5: cerca di darsi da fare, il suo impegno non manca, nella ripresa colpisce la base del palo con un diagonale, per il resto solo ordinaria amministrazione.

 

NEGRO, 5,5: non è certamente il migliore del reparto offensivo, il mezzo voto in più giusto per aver realizzato di classe il rigore del momentaneo 2-0. Per il resto giocate prevedibili, si intestardisce in dribbling inutili perdendo molti palloni.

 

Dal 4′ 2t FILOSA, 5: ha la sfortuna di entrare nella ripresa in luogo di De Franco, proprio quando la squadra crolla. Nel terzo goal del Varese c’è anche il suo zampino quando, insieme e Bolzan, si fa prendere di filata da De Luca nello schema su punizione.

 

Dal 25′ 2t DE LIGUORI, 5: circa mezz’ora per assistere impotente alla barca che piano piano affondava.

 

Dal 6′ 2t CATANIA, 5 : sostituisce Farias ma non fa niente per migliorare la situazione, un paio di conclusioni sballatissime e niente più.

 

AUTERI, 5: il voto naturalmente è condizionato dal risultato, le reti subite sono frutto di errori individuali e non di specifiche colpe sue. Gli si imputa, però, il fatto di non provare a cambiare qualcosa. E’ evidente che ormai la situazione gli sta sfuggendo di mano.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it (foto ©2011 di Ciro Pisani)

Back to top button