Ultime news

Scalise e Di Maio: “non siamo sotto esame”

La trasferta di Reggio Calabria si avvicina e la Nocerina affila le sue armi; tra i protagonisti della sfida del Granillo ci sarà sicuramente Manuel Scalise, tornato ad essere un punto fermo dello scacchiere tattico di Auteri, anche per i problemi fisici di Del Prete. L’esterno di centrocampo rossonero si sofferma sulla situazione della squadra alla vigilia della sfida contro i calabresi: “stiamo vivendo un momento particolare,” spiega Scalise, “non è possibile vedere una squadra che va in vantaggio in casa e che, in diverse partite, vanifica tutto, tornando negli spogliatoi senza punti; dobbiamo sicuramente migliorare nella gestione della partita e del risultato.” Da veterano Scalise sente più dei nuovi arrivati la pressione dell’ambiente rossonero: “per noi reduci della passata stagione la responsabilità è maggiore,” conferma il terzino rossonero, “sappiamo che chiudere il campionato con la salvezza rappresenterebbe, in qualche modo, un coronamento ulteriore per l’impresa che abbiamo compiuto nella passata stagione e daremo tutto per farlo.” Sulla sfida del Granillo l’esterno rossonero ha le idee chiare: “quello di Reggio Calabria non è un esame per noi,” spiega Scalise, “c’è piena fiducia nel tecnico da parte nostra e da parte della società; sento troppo abbattimento rispetto alla scorsa stagione: capisco che i risultati non sono arrivati ma ci vorrebbe più equilibrio.”
Sulla stessa lunghezza d’onda il centrale difensivo Di Maio: “chiunque scende in campo in ogni partita da sempre il massimo,” spiega il centrale rossonero, “sicuramente fa rabbia vedere che giochiamo con questa grinta, produciamo tanto e non riusciamo a portare a casa i punti che meriteremmo; dobbiamo lavorare sul campo per migliorare sotto questo aspetto.” Sulla sfida di Reggio Calabria il difensore ex Catanzaro conferma le parole del suo compagno: “non ci sentiamo sotto esame,” spiega Di Maio, “sicuramente abbiamo bisogno di fare punti e muovere la classifica ma ci attende un impegno difficile: contro le grandi, finora, abbiamo sempre fatto bene e speriamo di poter portare a casa punti importanti dal Granillo.” Magari con una rete siglata dal difensore bomber rossonero: “quattro reti sono già tante per un difensore,” scherza Di Maio, “preferirei però barattare un mio gol segnato con uno in meno subito in difesa; non mi interessano i traguardi personali: spero solo che la squadra, a prescindere dalle mie reti, possa portare a casa punti importanti.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button