Ultime news

Sfatato il tabu ‘Del Duca’, l’Ascoli vince ancora

ASCOLI 3


BARI 1

 

RETI: 22′ pt Papa Waigo (A), 18′ st Donati (B), 33′ st Soncin (A), 38′ st Di Donato (A)   

 

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ciofani, Peccarisi, Faisca; Gazzola, Di Donato, Pederzoli, Sbaffo (32′ st Falconieri), Pasqualini; Papa Waigo, Soncin (40′ st Parfait). A disp.: Maurantonio, Vitiello, Beretta, Giovannini, Tamburini. All.: Silva  

 

BARI (4-3-3): Lamanna; Crescenzi, Borghese, Ceppitelli, Garofalo; Galano, Bellomo, Donati; Rivaldo, Caputo, Stoian (12′ st Marotta). A disp.: Koprivec, Dos Santos, De Falco, Rivas, Polenta, Di Noia. All.: Torrente     ARBITRO: Sig. Mariani ASSISTENTI: Sigg. Schenone – Vivenzi IV° UOMO: Sig. Operato    

 

NOTE: Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime dell’alluvione di Messina. Ammoniti Gazzola (A), Di Donato (A), Caputo (B). Espulso al 28′ st Bellomo (B) per somma di ammonizioni. Spettatori 2755 (di cui 1139 abbonati) per un incasso di 28.593,92 € (rateo abb. 11.004,92 €) Rec. 1′ pt, 4′ st


ASCOLI – Bellissima partita al Del Duca, con l’Ascoli che vince la terza partita consecutiva e si porta a 8 punti in classifica (ne mancano altrettanti al quartultimo posto) sperando nel miracolo salvezza.  Bari che dopo aver raggiunto il pareggio va in inferiorità numerica per l’espulsione di Bellomo e subisce due gol in cinque minuti. E’ l’epilogo dell’ultima partita della 17° giornata: un turno emozionante che ha regalato 26 gol, nessuno 0-0 e sei vittorie in trasferta. Il Bari parte forte, ma è l’Ascoli ad affacciarsi maggiormente nell’area avversaria durante la seconda parte del primo tempo. A segnare è Papa Waigo, man of the match e capace di mettere lo zampino in tutte e tre le reti bianconere. Lanciato in area supera Lamanna e insacca. E’ il 24′. Nel secondo tempo è il Bari a pareggiare nel momento migliore dell’Ascoli: incursione di Donati al 63′ in area che lascia partire un tiro che inganna Guarna a causa anche di una deviazione di Faisca.  Dieci minuti dopo Bellomo è espulso per somma di ammonizione e l’equilibrio si spezza.  Passano cinque minuti e Soncin di testa insacca da pochi passi un suggerimento, sempre di testa, di Papa Waigo dopo calcio d’angolo. Il colpo del ko all’83’ di Di Donato che festeggia nel migliore dei modi la 151° presenza nell’Ascoli: palla in mezzo di Papa Waigo, inserimento del centrocampista che batte l’incolpevole Lamanna.  Primo successo dell’Ascoli al Del Duca in questa stagione, una vittoria che mancava dal 30 maggio scorso (3-0 alla Triestina).


fonte: www.legaserieb.it

 

Back to top button