Ultime news

Giuliatto: ”convinto dal progetto Nocerina”

Primo allenamento al San Francesco e prima intervista da calciatore della Nocerina per Alberto Giuliatto; giornata particolare per il difensore ex Lecce che, al termine della seduta d’allenamento, parla della sua scelta in sala stampa: “la Nocerina mi è sembrata la squadra che mi ha cercato con maggior convinzione,” spiega il difensore ex Lecce in conferenza stampa, “mi è piaciuto il progetto e la voglia di centrare l’obiettivo della dirigenza; so che Nocera è una piazza esigente ma un calciatore deve essere capace di gestire queste pressioni.” Sei mesi di contratto per il difensore trevigiano: “ho un accordo fino a Giugno,” conferma Giuliatto, “ora quello che conta è salvare questa squadra; poi vedremo come andranno le cose ed eventualmente potremmo decidere di prolungare la mia permanenza a fine campionato.” Per lui quello di oggi è stato il primo impatto coi metodi d’allenamento di Auteri: “non ho ancora avuto modo di conoscere realmente il mister,” “certo da questo primo allenamento ho già avuto modo di rendermi conto del tipo di lavoro che dovremo fare, poi ci sarà tempo per conoscersi.” E Giuliatto parla già da calciatore rossonero, commentando la sfida di Bergamo: “era importante tornare a casa con un risultato positivo,” conclude il difensore rossonero, “io sono pronto fisicamente a dare il mio contributo; mi sono allenato in questo periodo ed ora ho un mese avanti a me per adattarmi ai ritmi della squadra e farmi trovare al meglio per Gennaio.”
Sulla sfida contro l’Albinoleffe torna anche il bomber rossonero Maikol Negro, autore del gol del momentaneo vantaggio molosso: “ho ritrovato il gol su azione e mi fa piacere,” racconta il “Miccoli rossonero” a microfoni e taccuini, “ne ho sbagliati un altro paio ma la condizione sta migliorando partita dopo partita e posso ritenermi soddisfatto della mia prestazione oltre che del punto conquistato; l’abbraccio al mister non aveva un significato particolare: per me è stato un gesto sentito, che ho fatto spontaneamente senza pensarci troppo.” La sfida dell’Atleti Azzurri d’Italia ha messo in mostra una Nocerina meno timorosa rispetto a quella vista contro il Varese: “il ritiro non serviva certo a trovare compattezza ed unità d’intento,” precisa Negro, “avevamo bisogno di ritrovare la giusta tranquillità dopo quello che era successo nelle ultime partite e sicuramente stare lontani dalla piazza per una settimana ci è servito.” Ed ora arriva il Crotone: “il nostro compito ora come ora è quello di fare punti, a prescindere dall’avversario,” conclude Negro, “dobbiamo provare a mettere fieno in cascina fino a quando non ci sarà la riapertura del mercato e non arriveranno calciatori che potranno darci una mano.”
Seduta d’allenamento prettamente atletica per i molossi: esercizi sulla pista d’atletica, palestra ed allunghi per i molossi, rinforzati da Mingazzini e Giuliatto; allenamento a parte, anche col pallone, per Del Prete, prossimo al rientro. Seduta condotta inizialmente da Auteri che ha poi lasciato il campo a Cassia che ha concluso l’allenamento; anche a Crotone il tecnico Menichini ha delegato l’allenamento al preparatore atletico per motivi familiari.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button