Ultime news

Nocerina-Crotone: tutti bocciati

RUSSO – 4 – Il ruolo si sa è delicato e dovrebbe trasmettere sicurezza all’intera squadra ma il giovane pipelet molosso fa tutt’altro e la retroguardia ne risente. Anche oggi sul primo goal nonostante il colpo di testa di Gabbionetta da posizione ravvicinata, la sua reattività è pari a zero. Incolpevole sul raddoppio.

 

DE FRANCO – 4 – E’ chiamato a fronteggiare l’ariete Djuric e fa quello che può per limitarne le giocate. Senza infamia e senza lode la sua prova.

 

DI MAIO – 4 – Aiuta per quello che può i compagni di reparto trovandosi di fronte lo sgusciante Gabbionetta che spesso e volentieri gli sfugge via. Poco attento nel complesso.

 

NIGRO –  4 – Di mestiere prova a tenere a bada l’avversario di turno ma dalla sua parte sfilano via una bellezza a turno sia Migliore che Sansone.

 

SCALISE – 4,5 – Nei primi quindici minuti è l’unico a provare qualche sortita e su una di queste al quindicesimo libera Castaldo a due metri dalla porta ma l’ariete di Giugliano calcia debolmente tra le braccia di Bindi. Sempre su una sua iniziativa capitan De Liguori sbaglia al quarantesimo un rigore in movimento. Sicuramente il meno peggio.

 

BRUNO –  4 –  La brutta copia del calciatore che si è abituati a vedere, nella prima frazione sbaglia sistematicamente tutti gli appoggi anche quelli più semplici. Nella ripresa la musica non cambia, ed affonda insieme a tutta la squadra.

 

DE LIGUORI – 3 – Sempre in affano su Galardo e Calil.  Sul goal del raddoppio ospite rincorre per tutto il campo il numero quattro rossoblu senza commettere fallo, consentendo così al centrocampista calabrese di servire un morbido assist per il raddoppio ospite.

 

BOLZAN – 4 –  Imbarazzante nella fase difensiva, oggi quasi ridicolo, ogni pallone scagliato dalle sue parti diventa a torto o a ragione, una palla goal o quasi. Sparisce pian piano nella ripresa ma non per questo è meno esente da responsabilità.

 

FARIAS – 4 – Primo tempo sottotono, secondo anche. Solo nel finale prova ad impensierire Bindi in un paio di occasioni. Non pervenuto.

 

CASTALDO – 4 – Tanto corsa e nulla più. Ad inizio ripresa prima come assist man per Negro e poi in prima persona con un colpo di testa si fa notare ma non lascia il segno.

 

NEGRO – 4 – Parte a destra per poi invertire fascia con il compagno di reparto Farias, ma proprio non incide. Dopo tre minuti della ripresa servito da Castaldo spara tra le mani del portiere calabrese un buonissima occasione.

 

PLASMATI – 4 – Entra a partita ormai compromessa ed incide poco, un passo indietro dopo la buona mezz’ora di Bergamo. 

 

SACILOTTO – 5 – Non sarà un fulmine di guerra ma almeno ci mette un pò di carattere.

 

AUTERI  – sv – nonostante la sconfitta incassa la fiducia della società, possiamo discutere le scelte, il modulo, i cambi, ma siamo sicuri che è solo colpa sua?


Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button