Ultime news

Nocerina, Diamoutene prende tempo

Dubbi, perplessità, stanno assalendo in queste ore la mente di Souleymane Diamoutene, ha chiesto ancora ventiquattro ore di tempo per decidere il gigante del Mali e così l’accordo che ieri sembrava fatto oggi è di nuovo in bilico. Il penultimo posto in classifica e un ambiente incandescente sono più di un buon motivo per fermarsi a riflettere soprattutto se la Nocerina dovesse essere un ripiego e non c’è la piena convinzione di sposare la causa rossonera. In questo particolare momento più di tutto c’è bisogno delle motivazioni e allora che ci pensi bene Diamoutene ma lo faccia presto, il calciomercato è come un treno in corsa a volte bisogna salirci al volo soprattutto quando, ed è il caso del calciatore del Lecce, si è rimasti per troppo tempo fermi in stazione ad aspettare altrimenti si rischia di perderlo.  La Nocerina insomma non resterà di certo a guardare e di tempo da perdere ne ha poco, pochissimo. Fortuna che c’è chi come Andrea Parola che non c’ha pensato su due volte, ha salutato Piacenza ed in giornata sarà a Roma a sgobbare agli ordini di Campilongo. Sempre per la mediana prosegue intanto il pressing su Gaël Genevier, nei prossimi giorni potrebbe arrivare anche il si del francese. Resta per il momento un sogno Biagio Pagano, ma nella vita mai dire mai. La Nocerina ha incassato da tempo il benestare del Torino ma non quello del calciatore che ha ringraziato per l’interessamento ma ha fatto sapere di non avere nessuna intenzione di lasciare la città della Mole.  In fondo, data la situazione di classifica, i dirigenti della Nocerina si potevano aspettare un rifiuto da parte di Biagio Pagano, pur sapendo che l’esterno ha voglia di tornare a sentirsi importante, e ad essere impiegato con regolarità. Tutto questo non è possibile a Torino, dove le linee guida del mercato sono chiare: si cercano degli esterni offensivi, che quindi toglieranno ulteriormente spazio all’ex giocatore di Sampdoria e Reggina. Poche le pretendenti all’orizzonte, a parte proprio la Nocerina, che non ha intenzione di demordere, dopo aver incassato un primo “no” da parte del calciatore napoletano. Dopo l’anticipo contro il Sassuolo, i rossoneri  torneranno alla carica con il Torino affinché si possa concretizzare questo trasferimento. Non solo, la Nocerina ha intenzione di rendere ancora più interessante l’offerta, stimolando lo stesso Torino a “spingere” Pagano verso Nocera: dopo le trattative per un prestito secco, ora si punta ad inserire anche un diritto di riscatto per il cartellino intero. Niente male, se si pensa che lo stesso giocatore è stato impiegato con il contagocce per tutto questo inizio stagione. La palla, dunque, ritorna nuovamente in mano all’esterno e al suo agente. E non è escluso che un così costante corteggiamento, possa finalmente andare a buon fine. Si lavora anche in uscita. Trattativa in fase avanzatissima per Riccardo Bolzan col Pergocrema, che ha chiesto informazioni anche su Marco Pomante, sul quale però c’è il Frosinone che lo vorrebbe in prestito. Nelle prossime ore potrebbero esserci novità anche il tal senso. Sullo sfondo l’importantissima gara col Sassuolo di venerdì sera. La squadra, che corre e suda al Mancini Park Hotel agli ordini di un motivatissimo Campilongo, resterà a Roma fino a domani per poi fare rientro in sede. Il clima che la attende non è dei migliori, previste poche presenze allo stadio, soprattutto in curva, monta la contestazione: “ognuno è libero di fare ciò che ritiene più opportuno – ha dichiarato ieri Angelo Rea uno dei volti nuovi del gruppo ed ex di turno –  io posso solo chiedere ai tifosi di starci vicino e garantire che io come i miei compagni daremo tutto venerdì per onorare la maglia, poi i risultati possono arrivare o meno ma l’impegno di sicuro non mancherà. Speriamo di vincere  e lasciarci alle spalle questo brutto momento.” Speriamo, speriamo davvero!


Andrea D’Amico, ForzaNocerina.it

 

 

Back to top button