Ultime news

Rea: ”partita speciale ma voglio la vittoria”

Sarà l’ex di turno e sarà probabilmente al debutto in rossonero; partita particolare quella di Venerdì sera per Angelo Rea, nuovo calciatore molosso che potrebbe debuttare proprio contro la sua ex squadra, il Sassuolo di Fulvio Pea, una delle sorprese del campionato di Serie B: “per me sarà una partita speciale. A Sassuolo conosco tutti ed ho un buon rapporto con tutti. E’ un gruppo forte e ben affiatato, insieme da diversi anni” spiega il centrale rossonero al termine della seduta d’allenamento pomeridiana all’Hotel Park Quadrifoglio di Roma, “però a parte la stretta di mano a inizio partita non ci sarà spazio per altre cortesie coi miei ex compagni; dovrò lasciare i sentimenti negli spogliatoi, ormai la mia squadra è la Nocerina e, se sarò chiamato in causa in quest’occasione, farò il possibile per ricambiare la fiducia”. Cambio traumatico quello vissuto da Rea, dalla tranquilla Sassuolo all’infuocato ambiente rossonero: “prima di cambiare sapevo dove andavo,” prosegue il difensore molosso, “potevo restare a Sassuolo ma se sono venuto qui è perché sono convinto di poter raggiungere la salvezza con la Nocerina; avevo bisogno di giocare con continuità e di rimettermi in gioco a livelli importanti, cosa che a Sassuolo non mi era garantita. Ho avuto una buonissima accoglienza dai miei nuovi compagni, mi sembra di essere qui già da tanto tempo sebbene sia arrivato solo da cinque giorni. Mi sono subito inserito nel gruppo e stiamo lavorando sodo qui in ritiro in vista del delicato impegno di venerdì”. La sua avventura si è aperta con il cambio in panca, da Auteri a Campilongo: “non sono in grado di fare confronti con la precedente gestione,” precisa Rea, “ovviamente c’è moloto rammarico, quando  si cambia l’allenatore è sempre così, ma ora bisogna rimboccarsi le maniche e guardare avanti. Rispetto a qualche giorno fa ho l’impressione che qualcosa sia cambiato ma bisognerà aspettare: sono convinto che questo gruppo ha tutte le qualità per fare meglio e per risollevarsi in classifica. La Nocerina di Auteri all’andata mi fece un’ottima impressione nonostante la sconfitta. Campilongo l’ho affrontato due volte contro con il Sassuolo e ci ha sempre messi in difficoltà con il suo gioco sì offensivo, ma molto concreto e volto a non subire la pressione dell’avversario. E’ uno che studia l’avversario nel migliore dei modi ed è quello che stiamo facendo anche noi cercando di capire i punti deboli del Sassuolo per fargi del male.” Nella passata stagione, sulla panchina del Sassuolo, furono addirittura in tre i tecnici che si alternarono nel corso dell’intera stagione: “sono abbastanza abituato ai cambi di guida tecnica,” conferma il centrale rossonero con un sorriso, “l’anno scorso a Sassuolo eravamo partiti per vincere il campionato ma le cose non sono andate per il verso giusto  e dopo otto giornate la società ha esonerato Arrigoni, quindi Gregucci… queste però sono scelte che competono a chi comanda, noi calciatori le subiamo e ci mettiamo a disposizione del nuovo tecnico. Quando si cambia un allenatore chiaramente vuol dire che le cose non vanno bene, i problemi ci sono e vanno risolti. Lo scorso anno a Sassuolo il cambio alla fine si è rivelato utile perché ci siamo salvati; spero che possa capitare lo stesso anche qui a Nocera.” Rea non si tira indietro anche sull’argomento più caldo, la protesta dei tifosi: ” ognuno è libero di fare ciò che ritene opportuno, io posso solo chiedere ai tifosi di starci vicino e garantire che io come i miei compagni daremo tutto venerdì per onorare la maglia, poi i risultati possono arrivare o meno ma l’impegno di sicuro non mancherà. Speriamo di vincere  e lasciarci alle spalle questo brutto momento.” Intanto si rincorrono le voci di mercato: si cercano rinforzi soprattutto per il centrocampo e domani potrebbe essere il giorno decisivo per l’ufficializzazione di Parola, mediano del Piacenza; piace anche Eramo del Crotone mentre per la difesa l’obiettivo principale resta Diamoutene del Lecce. Lavora a ritmo serrato il direttore sportivo Ivano Pastore, intenzionato a chiudere almeno altre due trattative prima della sfida contro gli emiliani.


Valerio Vitolo, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)

Back to top button