Ultime news

GIRONE B: cade il Perugia, Avellino ad un passo dalla B

Tra sfide di alta classifica e match validi per la permanenza in categoria, la 28^ giornata di campionato di Lega Pro 1^ Divisione Girone B, non ha risparmiato sorprese. L’Avellino legittima la sua cavalcata verso la B ( manca ormai un punto agli uomini di Rastelli), grazie al netto successo contro un Andria sempre più pericolante e ormai condannata a disputare i Play-Out per tirarsi vfuori dalla brutta situazione in cui si è cacciata. Primo tempo difficile per i lupi, che si svegliano nella ripresa e chiudono la pratica grazie ai goal di Castaldo, De Angelis, Zigoni e Zappacosta.

Se l’Avellino festeggia, il Perugia si mangia le mani, dopo la pesante sconfitta subita in trasferta a scapito di un sempre vivo Viareggio, che con questi tre punti distanzia l’Andria in classifica, ma soprattutto se la giocherà fino alla fine del torneo, per evitare di disputare i play out. Svanisce invece il sogno promozione diretta per i Grifoni.

Cade anche il Latina di Sanderra , che sul campo del Gubbio per un tempo si illude di poter portare a casa l’intera posta in palio senza però fare i conti con i rossoblu che nella ripresa pareggiano con Briganti e poi ribaltano il risultato grazie al goal di Caccavallo. Con questa sconfitta il Latina scivola in quarta posizione lasciando il passo alla Nocerina, mentre al Gubbio a quota 36, mancano ancora tre punti per evitare i Play Out.

In zona Play Off, invece, si fa avanti prepotentemente il Pisa, che su un campo difficile come quello di Prato, sfodera una prestazione super e rifila ai toscani un secco 1 a 3, grazie alle reti siglate da Suagher, Perez e Rizzo. Il successo maturato dai nerazzurri consente agli stessi di salire in quinta posizione a quota 46 punti e di allungare di quattro punti sull’inseguitrice Benevento.

Praticamente salva anche la Paganese che al Marcello Torre riesce solo nel finale dopo una prestazione non proprio esaltante, a rosicchiare un punto al Frosinone. Ora sono 39 i punti messi insieme dalla squadra azzurrostellata che può dormire sonni tranquilli, sarà Prima Divisione anche il prossimo anno.

In coda la scontro diretto tra Carrarese e Barletta va ai pugliesi, che sotto di un goal riescono a ribaltare il risultato grazie al goal di Molina al 70′ e ad allungare in classifica proprio sui toscani  attesi ora dal proibitivo impegno sul campo della Nocerina.

Male invece il Sorrento, che non riesce ad avere la meglio sul Catanzaro nonostante il momento non proprio esaltante che sta vivendo la squadra calabrese. Di Fioretti all’ultimo minuto il goal che avvicina sempre di più lo spettro della retrocessione diretta per i costieri.

Chiudiamo in bellezza con la Nocerina corsara sul campo del Benevento. Russo ed Evacuo ribaltano l’iniziale vantaggio di Montiel e regalano ai molossi un successo importantissimo nel sentito derby con gli stregoni e il terzo posto in classifica. Scavalcato il Latina, a due giornate dal termine, è caccia al Perugia distante ora solo due lunghezze.

 

Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it

Back to top button