Ultime news

MARCELLO PITINO: “isoliamo i violenti”

Una sanzione pesante che colpisce duramente la Nocerina; c’è grande rammarico nel clan rossonero dopo le decisioni del giudice sportivo. Ad esprimere l’umore della società è il direttore sportivo Marcello Pitino nella conferenza stampa a margine della prima seduta d’allenamento settimanale: “è stato un gesto esagerato a provocare questa situazione,” esordisce il dirigente rossonero, “non è possibile che il gesto di una decina di persone possa penalizzare un’intera tifoseria ed una società che sta cercando di dare un’immagine importante di Nocera; ci ritroviamo il campo squalificato, con danni non solo a livello economico ma anche a livello tecnico, dovendo giocare una partita a porte chiuse.” Insomma, c’è grande delusione dopo l’entusiasmo per la vittoria contro il Benevento: “in questo momento il presidente non è sereno e tranquillo e non so dove ci porterà questa situazione,” prosegue Pitino, “faremo ricorso per evitare questa sanzione; sappiamo quanto è importante per noi giocare al San Francesco con il nostro pubblico; è l’ennesima mazzata, specialmente dopo la grande vittoria di Domenica, dopo una partita in cui la squadra ha dimostrato di avere i mezzi per conquistare la promozione.”
Una mazzata che ha una duplice valenza: “la squadra ha bisogno del pubblico,” spiega Pitino, “il danno è tecnico ed economico, anche considerando il fatto che già in due occasioni, nei due derby contro la Paganese, è mancato l’incasso; tutti stiamo lavorando affinché la proprietà sia ancora stimolata ad investire ed a continuare ma bisogna evitare questi episodi.” Ma c’è comunque voglia di andare avanti, almeno per ora: “cercheremo di superare questo ennesimo ostacolo,” precisa il direttore sportivo rossonero, “crediamo nel ricorso; il nostro avvocato Aita e Chiacchio sono già al lavoro; vedremo se ci saranno gli estremi quanto meno per ridurre la sanzione ma è chiaro che queste cose non fanno bene ad una città come Nocera.” L’obiettivo resta quello della promozione in Serie B: “siamo molto amareggiati ma questo non ci distoglierà da quello che vogliamo ottenere alla fine di questa stagione,” conclude Pitino, “si è trattato di un fatto isolato di cui non riesco a capire la ragione ma sono gesti che non si devono fare: chiediamo alla maggioranza dei tifosi di contribuire ad isolare ed eliminare queste persone che quando arrivano allo stadio non riescono a controllarsi, ci vuole l’aiuto di tutti, soprattutto da parte della parte sana del tifo rossonero.”

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button