Ultime news

NOCERINA, stop alle polemiche aspettando il Benevento

Mancano ormai poche ore al penultimo derby del campionato di Lega Pro 2012/2013 dei molossi. Benevento-Nocerina, un derby dal sapore antico con in palio punti pesantissimi in chiave Play-Off. C’è attesa in casa rossonera di conoscere le scelte di formazione di Gaetano Auteri. Fuori causa Corapi, Giuliatto e Negro, sarà ancora 4-3-3 o, per la gioia dei nostalgici, si tornerà al 3-4-3? “I moduli contano poco” ha spiegato ieri Gaetano Auteri in conferenza stampa. Sono solo numeri se non vengono riempiti con i giusti atteggiamenti, che di certo non sono quelli “mollicci” della Nocerina che ha affrontato il Gubbio prima della sosta. E allora al di là dei moduli, in questo finale di stagione, servirà l’aiuto di tutti. Anche e soprattutto di chi non scende in campo. È il momento di ovattare un ambiente già provato da un campionato giocato all’inseguimento costante di un primo posto sfumato sul più bello e che ora ha bisogno di nuovi stimoli per chiudere nel migliore modo possibile. Non è il momento dei processi, le somme si tirareranno alla fine. Coesione,  aggregazione, compattezza, forza, sono altri gli aggettivi e gli atteggiamenti che dovranno  accompagnare la Nocerina in questo finale di stagione. Mancano ancora tre gare alla fine, e nonostante siano solo tre i punti che dividono la Nocerina dalla matematica partecipazione ai Play Off, non bisognerà mollare di un centimetro. Troppi scontri diretti, troppi incroci pericolosi che potrebbero consentire ai molossi di piazzarsi meglio in classifica, un vantaggio di non poco conto in vista degli spareggi promozione. Iniziamo dal derby di questo pomeriggio. Vincerlo potrebbe significare tanto in termini di classifica ma soprattutto di morale spazzando via le ombre che si sono allungate sui rossoneri dopo l’1-1 contro il Gubbio. Anche questa volta la sosta, ennesima di questo campionato, sembra essere arrivata al momento giusto. La speranza è che, a differenza delle altre volte, la ripresa sia meno traumatica perché il Benevento così come la Paganese o l’Avellino, è squadra tosta ed agguerrita e se, come sembra, dopo un girone di ritorno giocato su livelli altissimi, saranno Play Off anche nel sannio, una delle più agguerrite concorrenti della Nocerina nella corsa alla B. Occorrerà tutto l’impegno possibile da parte di una squadra che, più volte, durante questo campionato, ha dimostrato di essere superiore all’avversario di turno e che anche questo pomeriggio dovrà giocare per se stessa ma soprattutto per non deludere i  quasi 1000 tifosi che scorteranno i molossi al “Vigorito”. Ormai non fa nemmeno più notizia ma è giusto rimarcare che questi sono numeri da categoria superiore. Numeri che molte squadre di quella B persa troppo in fretta lo scorso anno si sognano. I giallorossi il prossimo ostacolo, poi Carrarese e Sorrento, tutt’altro che una passeggiata  considerando che entrambe sono in piena lotta per non retrocedere, e se tutto va come deve saranno Play-Off. Magari questa volta dice bene alla Nocerina. Perché tra Melfi, Ascoli, Ancona e la stessa Benevento i ricordi che vengono alla mente non sono per niente positivi. Ma questa è un’altra storia e poi si sa che i pronostici sono fatti anche e soprattutto perché poi c’è più gusto a sovvertirli. E allora non ci resta che incrociare le dita e sperare e mai come adesso gridare a squarciagola FORZA NOCERINA!

 

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it

Back to top button