Ultime news

PINTORI: ”contro la Nocerina il Benevento si gioca tutto”

Andrea Pintori è uno che il derby con la Nocerina lo conosce bene. Nella stagione 2010-2011 fu capace di mettere a segno un gol all’andata ed uno al ritorno, risultando decisivo ai fini del risultato finale in quanto entrambe le sfide finirono in parità.

Domenica prossima la Nocerina tornerà al Ciro Vigorito dopo una stagione di “riposo” e il match sarà di quelli da non fallire assolutamente se si vorranno continuare a coltivare speranze play off. Almeno questa è l’opinione di Pintori: “Azzardo. Il derby con i molossi sarà una sfida da dentro o fuori. Si affronteranno due squadre fortissime e spero che la spunti il Benevento. Io relativamente alle sfide con la Nocerina ho ottimi ricordi, sono sfide che mi hanno sempre attirato e che ho sempre sperato di giocare. Comunque sia credo che il Benevento la spunterà, soprattutto se ci metterà il cuore perchè in gare come quella di domenica ne serve tanto”.

L’attenzione è sempre focalizzata sul Benevento, che Pintori quest’anno ha avuto modo di seguire numerose volte: “I giallorossi stanno facendo bene nel girone di ritorno, risultando una delle squadre più in forma. In questi campionati l’importante è la continuità e a volte anche un pareggio in trasferta è oro colato. Basta non perdere. Seguo spesso la mia ex squadra facendo anche un gran tifo. Vidi in streaming il derby con l’Avellino e soffrii tanto, ma alla fine gli sforzi furono premiati e fu vendicata anche l’ingiusto pareggio dello scorso anno, quando gettammo alle ortiche una gara già vinta”.

E a proposito di tifo, Pintori era a Frosinone in occasione dell’ultimo turno di campionato: “Una cosa che mi ha emozionato tantissimo è stato vedere i tifosi uniti a tifare. Quando giocavo a  Benevento speravo sempre in un sostegno più compatto ma adesso la carica è sensazionale. Il Benevento al Matusa ha giocato in casa. Sono fantastici”.

Il campionato sta giungendo al suo epilogo ma i giochi non sono ancora fatti: “E’ stato un bel campionato, equilibrato e tosto. Mi affascina, oltre alla lotta per i play off che ormai è una questione a due tra Benevento e Pisa, quella per il primo posto. L’Avellino deve stare molto attento al perugia che è in una condizione eccezionale e mette fiato sul collo.  Gli irpini faranno di tutto per difendere la posizione, ma quello per il primato è un duello che logora. Chi ne uscirà peggio tra le due è probabile che avverta nei play off il peso psicologico dell’inseguimento”. 

Pintori ha giocato fino a poche settimane fa prima di rescindere il contratto con il Lumezzane. Una decisione consensuale che non vuole commentare approfonditamente: “E’ stata una decisione presa di comune accordo con il club che ho lasciato con serenità, senza alcun retroscena. Le motivazioni? Sono cose nostre, sarebbe perfino superfluo renderle pubbliche”.


fonte: BeneventoFree.it

Back to top button