Ultime news

SOTTIL: ”Nocerina in piena forma ma il Benevento può batterla”

Il pareggio conquistato una settimana fa a Nocera gli ha permesso di poter sfruttare l’imminente rush finale al meglio in vista del discorso salvezza che, per il Gubbio, è ancora aperto. E’  inutile dire che per la truppa di mister Sottil quello ottenuto al San Francesco è un risultato più che positivo, il quale ha permesso al tecnico di farsi più che una idea sui prossimi avversari degli stregoni. Proprio in questa ottica abbiamo contattato telefonicamente il tecnico  piemontese che ci ha presentato con molta disponibilità i rossoneri di mister Auteri che saranno attesi domenica al Ciro Vigorito per un derby infuocato:

 

“Non lo scopro di certo io che la Nocerina è una squadra forte e molto organizzata. Noi siamo riusciti a bloccarli con un pareggio ma questo non si tratta affatto di un calo, anzi. Sono in piena forma e, secondo me, insieme al Perugia è la squadra che esprime il gioco più bello del girone. La vera forza dei rossoneri è senza ombra di dubbio il centrocampo, formato da De Liguori, Bruno e Corapi anche se quest’ultimo si è infortunato ma lascerà il posto a elementi dello stesso livello. Contro la mia squadra la Nocerina ha giocato la sua partita, ma noi siamo riusciti a chiuderli bene e a costringerli a non vincere. E’ innegabile che per il Gubbio si è trattato di un punto molto importante”.

 

Secondo lei con quale atteggiamento tattico dovrà scendere in campo il Benevento nel derby di domenica?

 

“Non posso rispondere a questa domanda perché l’allenatore del Benevento è Carboni e sono convinto che metterà in campo il miglior Benevento contro i molossi. Cercherò, comunque, di effettuare una valutazione generale: la Nocerina è una squadra che se viene lasciata giocare come vuole è molto pericolosa. Secondo me i giallorossi dovranno cercare di annullare Evacuo, perché è lui il punto forte dei rossoneri”.

 

 Il campionato è agli sgoccioli e il discorso legato al quinto posto è ormai riservato solo a Pisa e Benevento. Secondo lei chi la spunterà?

 

“Non voglio sbilanciarmi ma posso dire che, come valori sulla carta a livello qualitativo, il Benevento è nettamente superiore. Se la rosa viene analizzata singolarmente posso dire con certezza che sia la migliore del girone, è indubbio. Marotta, Marchi, Mancosu e molti altri sono di un’altra categoria. Quest’ultimo, tra l’altro, ho avuto il piacere di allenarlo a Siracusa e non esagero se dico che la Prima Divisione gli sta stretta”.

 

 Come commenta il campionato della sua squadra?

 

“Abbiamo disputato una prima parte di torneo sopra ogni aspettativa. Negli ultimi due mesi ci sono state non poche difficoltà dovute anche a diversi infortuni e decisioni arbitrali non poco discutibili. Ora ci concentremo al massimo in queste ultime partite per cercare di salvare la categoria”.


fonte: www.BeneventoFree.it

Back to top button