Ultime news

DA ZERO A DIECI: il primo goal di Andelkovic, Carrarese fortunata per Lettieri

Pur senza strafare, la Nocerina si sbarazza con un secco 3-0 di una Carrarese volenterosa e nulla più, tenendo ancora nel mirino la seconda posizione. Mazzeo ed Evacuo nella ripresa vanno ad incrementare un risultato sbloccato da una testata di Andjelkovic al 19′ del primo tempo…da Zero a Dieci.

 

ZERO le possibilità di fare calcoli che avranno la Nocerina e le altre squadre impegnate nella lotta play-off nell’ultimo turno, visti i risultati di oggi. Perugia, Latina e Pisa e rossoneri dovranno necessariamente vincere per consolidare la propria posizione o raggiungerne una migliore.

 

UNO come la prima rete in campionato di Milan Andjelkovic alla presenza numero nove in rossonero, in un’annata costellata anche per lui da tanti problemi fisici. Lo sloveno, titolare causa forfait di Scardina, parte spaesato all’inizio da perno centrale difensivo, per poi migliorare, al netto delle solite imprecisioni nei passaggi e di qualche dormita, quando viene affiancato da Baldan. Colpisce su angolo di Mazzeo, favorito dalla non impeccabile uscita di Piscitelli, e deve arrendersi nella ripresa all’ennesimo contrattempo muscolare.

 

DUE le presenze in questo campionato per Manuel Lettieri, entrambe contro la Carrarese. Il ventenne centrocampista, che esordì in rossonero sedicenne con Padalino in panchina, all’andata, nei pochi giri di lancette a disposizione, procurò una punizione dal limite sulla quale Mazzeo colpì il palo e oggi, spedito in campo da Auteri per gli ultimi trenta minuti, si fa apprezzare per l’efficacia e la semplicità delle sue giocate. Positivo.

 

TRE le conclusioni in porta di Felice Evacuo quest’oggi. La prima al 19′, costringe il difensore ospite Benassi a rifugiarsi nell’angolo dal quale nasce l’1-0 di Andjelkovic. Nella ripresa si dedica al solito lavoro di sponde e sacrificio, colpendo il palo praticamente a porta vuota a pochi minuti dal termine. In gol ci va al primo di recupero quando, sul filo del fuorigioco, fredda Piscitelli e sigla il definitivo 3-0.

 

QUATTRO i difensori che schiera Auteri dopo aver iniziato la gara con un 3-4-3 che prevedeva Andjelkovic al centro della difesa. Lo sloveno si lascia scappare in un paio di occasioni i vari Mancuso e Ciciretti, e così il tecnico rossonero ridisegna la squadra con il 4-3-3 utilizzato per tutto il girone di ritorno. La squadra ne beneficia in sicurezza e, dopo i primi venti minuti di naftalina, inizia a giocare.

 

CINQUE le sconfitte su sette gare esterne nel girone di ritorno per la Carrarese, che pure veniva da due vittorie in trasferta a Gubbio e Catanzaro. I ragazzi di Iaconi, rispetto alle ultime esibizioni, si presentano con una punta in meno (Malatesta) ed un centrocampista in più (Venitucci). L’atteggiamento però non risulta per nulla remissivo, visto che i giallo azzurri, almeno fino al vantaggio di Andjelkovic, si fanno preferire approfittando dell’inizio soft rossonero. L’inconsistenza offensiva però non permette di andare oltre.

 

SEI i tifosi della Carrarese giunti a Nocera a sostenere i propri beniamini. 1300 km totali non ripagati da un risultato soddisfacente, seppur in presenza di una prestazione da non disprezzare. Anche per i giallo azzurri, complice la non tanto sorprendente vittoria del Sorrento a Frosinone, i verdetti sono rimandati agli ultimi novanta minuti.

 

SETTE al terreno di gioco dello stadio San Francesco che oggi si presenta in ottime condizioni, al contrario di quasi tutte le altre partite casalinghe di quest’anno. Per le qualità della squadra di Auteri è fondamentale poter disporre di un manto erboso in questo stato anche nei play-off.

 

OTTO i minuti durante i quali Auteri utilizza tutte le sostituzioni a sue disposizione. Il tecnico rossonero, che ha ormai abituato ad una rapida successione degli avvicendamenti, prima manda in campo Corapi, reduce da recupero sprint dall’operazione al menisco, per un De Liguori in debito d’ossigeno, e poi inserisce Lettieri e Diagouraga per gli acciaccati Andjelkovic e Baldan. Chiude la gara con una coppia centrale difensiva Diagouraga-Chiosa assolutamente inedita: contro una Carrarese generosa e poco altro è possibile anche questo.

 

NOVE i secondi che impiega Nicola Russo, intorno al 15′ del primo tempo, per percorrere all’indietro 80 metri di campo e recuperare su Mancuso lanciato in azione di contropiede, susseguente ad un calcio d’angolo battuto da Mazzeo tra le braccia del portiere ospite Piscitelli. L’approccio non ottimale dei rossoneri alla gara non viene punito dai toscani solo per la poca incisività dei suoi uomini offensivi. Per fortuna ci pensa Andjelkovic a mettere la gara su binari favorevoli.

 

DIECI le reti in stagione per Fabio Mazzeo, che raggiunge così Evacuo tra i rossoneri in doppia cifra. Anche oggi è il più vivace tra gli attaccanti molossi e, pur non esprimendosi ai livelli superlativi delle ultime giornate, mette in ghiaccio la gara con una splendida conclusione a giro che punisce Piscitelli, il quale può solo girarsi ed ammirare. Chapeau!

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

 

Back to top button