Ultime news

LUIS GABRIEL SACILOTTO: ”Non è ancora finita!”

E’ risultato uno dei migliori in campo nella sfida d’andata, ed ha tutte le intenzioni di volersi riconfermare, Luis Gabriel Sacilotto, grande ex di questo doppio confronto e perno principale della formazione pontina con Pecchia, prima, e Sanderra, poi. Inevitabile partire con la parentesi rossonera della scorsa annata, condizionata da un serio infortunio che gli costò la rescissione consensuale con la società di patron Citarella: “Ho un bellissimo ricordo di Nocera, nonostante sia rimasto per poco tempo” – esordisce il centrocampista brasiliano – “E’ stata un’annata sfortunata sia per la squadra che per me, ma non rimpiango nulla, anche se ho dovuto aspettare tre mesi prima di poter scendere in campo e ritagliarmi uno spazio, peccato davvero per quell’infortunio”. Ora, però, il presente si chiama Latina, con l’ambizione di poter riconquistare sul campo, in maglia nerazzurra, quella Serie B persa per un ignobile scherzo del destino: “Occorrerà massima concentrazione e abnegazione, contro una formazione davvero forte come la Nocerina” – commenta Sacilotto – “E’ una partita che vale un’intera stagione e che potrebbe permettere alla città di affacciarsi nel calcio che conta. Dobbiamo continuare ad inseguire questo sogno, ma solo con l’aiuto di uno stadio pieno, ribollente di passione, pronto a darci una mano per vincere questa ennesima battaglia”. Una battaglia che si preannuncia più che infuocata, quella del “Francioni”, tra due formazioni che non se le sono mandate a dire nella gara di andata: “Non temiamo nulla” – afferma con veemenza – “Paura no, rispetto dell’avversario si. Guardando alla partita di domenica, devo dire che non è andata così male, perchè abbiamo dimostrato di poter tenere testa alla Nocerina, una squadra formidabile, ma che non è così imbattibile come la si vuole far passare”. Cosa potrà fare, allora, la differenza? “Il fatto di dover giocare per vincere ad ogni costo” – asserisce senza mezzi termini – “Per noi sarà un grandissimo stimolo sotto il profilo mentale. Dobbiamo coltivare questo nostro desiderio lavorando con maggiore intensità in ogni singolo allenamento, ed in ogni partitella durante questa settimana, come se stesse incominciando un altro campionato. Solo così si può costruire una mentalità vincente”. Intanto, però, servirà l’apporto di tutti, ciascuno nei limiti delle proprie possibilità: “Tutti siamo in discussione, tutti possono diventare utili, anche chi ha giocato meno e sta attraversando un buon momento di forma” – e conclude – “Sono piccole accortezze che possono decidere una stagione intera. L’importante, comunque, sarà scendere in campo con la voglia di giocarsi la partita a viso aperto, senza alcuna preclusione di sorta, e con la consapevolezza di poter portare a casa qualsiasi tipo di risultato”.

 

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button